Utente 560XXX
Gentili dottori, volevo chiedervi qualche informazione circa la sicurezza a lungo termine di questo farmaco.. Mi spiego meglio, sono un ragazzo di 35 anni che all' età di 30 è stato operato di intervento tipo Nesbit per una curvatura del pene; da allora però le mie erezioni non sono più state soddisfacenti come prima e perdevo spesso l' erezione durante l'atto. Mi è stato detto che può essere una conseguenza dell'intervento.. Fatto sta che mi è stato prescritto del Viagra da 25 mg al bisogno, che da 2 anni a questa parte uso costantemente circa 3-4 volte alla settimana essendo fidanzato. Volevo sapere se un uso così prolungato del farmaco potrebbe causarmi dei danni, magari cardiaci alla lunga... o se eventualmente esistono valide alternativead esso. O sarò costretto a prenderlo tutta la vita? Ho provato varie volte a farne a meno, ma il problema erettile si ripropone...
Vi ringrazio fin d'ora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'assunzione cronica di sildenafil non crea problem nè locali nè generali.Credo che un aggiornamento diagnostico da parte dello specialista di riferimento sia da prendere in considerazione,per giungere ad una prognosi e terapia vincenti nel tempo.Cordiaità.