Utente 315XXX
Salve,

nel 2009 (37 anni) mi è stata diagnosticata lieve actasia del bulbo aortico con i seguenti valori:

Diametro Tratto Ascendente : 40mm
Radice Aortica : 41mm
Valvola Tricuspite con semilunari norbomobili

mi è stato consigliato di ripetere l'ecocardio ogni 6/12 mesi e cosi ho fatto con i seguenti valori:

15/04/2010
bulbo aortico 41mm
aorta ascendente 37mm
in riduzione all'arco 27mm

18/01/2011
bulbo aortico 43mm
aorta ascendente: 39mm
in riduazione all'arco 29mm

18/10/2012
bulbo aortico 43mm
aorta ascendete 42mm
all'arco aortico 32mm


03/08/2013

bulbo aortico 43mm
aorta ascendente 46 mm
all'arco aortico 32mm

voglio precisare che i controlli fatti dal 2010 ad oggi sono stati eseguiti con lo stesso macchinario e che la valvola aortica è di tipo tricupside. Altra cosa ho fatto due consulti e tutti e due hanno dato la stessa risposta, fra non molto se il trand di crescita sarà ancora cosi dovrò sottopormi all'intervento, da aggiungere che al momento sto prendendo una compressa di coaprovel da 300mg, Vi chiedo cortesemente un vostro parere perchè ultimamente quando provo a salire delle scale faccio fatica e ho sempre un senso di spossatezza.

Per maggiore chiarezza mio padre ha effettuato 4 bypass coronarici, e mio zio (fratello di mio padre) è deceduto dopo circa due anni dalla sostituzione della valvola aortica.

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se la sua valvola aortica è continente e non ci sono altri problemi con struttura e funzione cardiaca, la dilatazione dell'aorta non è responsabile dei suoi sintomi....è più probabile che possa dipendere da una riduzione delle frequenze e della pressione arteriosa in conseguenza dell'assunzione del betabloccante (comunque importante nel suo caso) in associazione all'effetto vasodilatante delle temperature estive...La dilatazione dell'aorta al momento non è tale da richiedere l'intervento, ma effettivamente c'è una tendenza all'incremento nel tempo che rappresenta un criterio a favore dell'intervento indipendentemente dalle dimensioni non critiche.....Continui a seguire le indicazioni dei colleghi che la stanno seguendo.
Cordialità