Utente 305XXX
Salve, sono un ragazzo di 19 anni, ho un forte dubbio che spero che voi possiate chiarire. Mi masturbo da quando ero bambino dall'età di 8 anni circa, lo faccio molto spesso per non dire tutti i giorni anche più di una volta al giorno, sopratutto credo di aver aumentato la frequenza della masturbazione dai 13/14 in poi.

Scrivo qui perché, è da qualche mese che i tempi di durata di una mia singola masturbazione si sono ridotti drasticamente, prima impiegavo sui 30 minuti circa per riuscire ad eiaculare, mentre ultimamente sento di non riuscire più a trattenere il riflesso eiaculatorio già dopo pochi minuti (5 o 6 minuti). Il glande inoltre ultimamente mi sembra arrossato e sensibile.cosa può essere accaduto?

ps: non mi sento stressato non più di quanto lo ero prima almeno

Qualche tempo fa avevo già scritto sul sito perché avevo avvertito la comparsa di un nodulo duro sull'asta del pene, che a me personalmente sembra essere una vena indurita, e avevo scritto anche che ciò poteva essere avvertito al tatto solamente in erezione, ovviamente su consiglio dei dottori del sito o preso coraggio e mi sono fatto controllare, ho fatto un ecografia al pene, e poi una visita andrologia che si è svolta alla stato flaccido nonostante io avessi detto che il tutto era avvertibile solamente in erezione, il risultato della visite fu che l'ecografia non rivelo nulla e l'andrologo disse di non avvertire nulla al tatto.

Ora quello che mi chiedo è; le due cose possono essere collegate?

Un altra cosa che mi a detto l'andrologo è che avevo i testicoli leggermente inferiori alla media, po essere influente ciò per l'apparire dell'eiaculazione precoce

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
la diagnosi di eiaculazione precoce la si fa solo in occasione dei primi rapporti sessuali che dovrebbero essere affrontati con giusta consapevolezza e senza ansia per evitare problemi futuri.

Se ha notato degli arrossamenti ed incremento della velocità eiaculatoria potrebbe essersi instaurata una infimmazione delle vie seminali che come l'altra volta necessitano di valutazione andrologica per eventuale idonea terapia.
[#2] dopo  
Utente 305XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta, ma tutto ciò può essere causato dall'eccessiva masturbazione?

Ho un altra domanda per lei se ha il tempo di rispondermi, la dimensione dei testicoli inferiore alla media può in qualche modo causare infertilità o problemi legati all'attività sessuale?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) Può essere

2) I testicoli ridotti di volume possone essere causa di infertilità e di disfunzioni sessuali solo se non si produce a tale livello quantità sufficiente di testosterone. Tutte ipotesi da verificare.