Utente 316XXX
Soffro da anni si sindrome ansioso depressiva, invalido civile al 55%, mi è capitato ultimamente di avere la bocca sempre secca, andavo sempre al bagno, pensai di avere i soliti disturbi legati allo stress e ansia, e i clasici attacchi di panico.
Facendo gli esami del sangue ho riscontrato una glicemia basale a 285 e trigliceridi a 610 gamma gt 86 gpt/alt 40 colesterolo totale 275.
dopo un mese ho rifatto gli esami, e i valori sono scesi molto, prima del pasto la glicemia era 140 e dopo il pasto 139, questi esami con prelievo.
Poi li ho ritrovati ancora più abbassati, misurando con la macchineta i valori erano ta gi 80 e 97.
questi risultati li ho ottenuti facendo 3 gg alla settimana camminate con passo spedito di 7 km, perdendo circa 10kg, il risultato a influito positivamente anche nela mia sindrome depressiva.
Ultimamente a causa di problemi che non voglio elencare, sono molto nervosoe agitato, dormo male, e nonostante la perfetta alimentazione e attivita fisica, al mattino presto appena alzato, misuro la glicemia e la trovo a 130.
Domanda, può lo stress e la sindrome depressiva alzare i livelli della glicemia?
Tutto ciò mi e capitato da quando ho perso il lavoro, e da allora mi sento sempre agitato, spesso ho attacchi di panico.
Tutto ciò può influire sul metabolismo glicemico

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Paolemili
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Lo stress e l'alterazione depressiva che ne deriva, può alterare la risposta metabolica dell'insulina e quindi i valori di glicemia. Il suo disagio psichico, dovuto a una fonte di stress notevole come la perdita del lavoro, influenza perciò anche il suo metabolismo e richiede una cura specifica.