Utente 316XXX
Salve, sono un ragazzo di 28 anni e volevo chiederVi alcune informazione. Alcuni anni fa (nel 2005) ho eseguito un elettrocardiogramma, e la diagnosi è stata questa.

Diagnosi ECG grafica

P.A.O.: 145/80 MMHG
F.C.: 76 BPM
E.O.: toni netti in successione ritmica. Soffio sistolico 3/6 udibile su tutti i focolai specie alla base.
ECG nei limiti.

In questi periodi ho notato spesso dei battiti del cuore quasi irregolari e ogni tanto fiato corto.
Non ho mai praticato sport ma vorrei cominciare a correre o fare palestra.
La Dottoressa mi aveva detto di evitare affaticamenti e di eseguire un controllo ogni anno circa ma, sinceramente non l'ho più fatto.
Dovrei rifare questo controllo?
Ed esattamente cosa significa questa diagnosi?
Grazie ancora per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Occorre che lei esegua un ecocolordoppler cardiaco, per comprendere l origine di quel soffio da 3/6.
Mi meraviglio che nessuno glielo abbia consigliato in 8 anni
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Innanzitutto grazie per la risposta.
Mi era stato detto di rifarlo ma sono stato io a non fare più nulla. Ma esattamente cosa significa soffio sistolico 3/6? Forse ho sottovalutato la cosa perché non ho ben capito il problema.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il soffio è un rumore causato dal passaggio di sangue attraverso una valvola. L ecodoppler ci consente di valutare se lei abbia o meno un problema valvolare.
Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Nei prossimi giorni prenoterò la visita per fare l'ecodoppler e così mi toglierò ogni dubbio.
Grazie mille