Utente 691XXX
Salve, due settimane fa mi è stato asportato un neo ed oggi ho ritirato l'esame istologico. Questa è la diagnosi:
Nevo melanocitico composto lentigginoso iperpigmentato con aspetti displastici. Margini di resezione chirurgica esenti da alterazioni.
Di che si tratta? posso stare tranquilla ora che l'ho tolto o si tratta di una cosa più seria?
Grazie in anticipo.
Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

ritengo che l'interpretazione di un esame istologico, non debba essere posta in una sede telematica, ma deve essere NECESSARIAMENTE ricondotta al medico dermatologo che ha chiesto l'asportazione chirurgica del nevo sospetto.

se non ha effettuato questa procedura sappia che il rapporto medico-paziente non ha concluso il suo iter e pertanto da questa sede non ne è surrogabile la conclusione.

proceda con il consulto assieme al suo medico per la sua salute e serenità.

cari saluti

[#2] dopo  
Utente 691XXX

Iscritto dal 2008
Ho già parlato con il chirurgo plastico che mi ha operata ed ha detto semplicemente che è stato meglio toglierlo. Di sicuro parlerò anche con il mio dermatologo con il quale però sono in attesa da ieri, per questo nel frattempo ho pensato di chiedere a voi medici un parere professionale.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, l'esame istologico del nevo che, come detto giustamente dal Collega Laino, non può non essere visto da colui che ne ha consigliato l'asportazione,non le deve comunque ingenerare ansie immotivate.
Cari saluti