Utente 255XXX
Buon giorno, sono un uomo di 34 anni, da più di dieci anni non riesco a camminare correttamente, sento bloccata la gamba sinistra, due anni fa mi sono iscritto in palestra per cercare di rimediare questa cosa (dal momento che nessuno mi ha mai saputo dire cosa fosse) risultato: dolore al pube dalla parte destra e di riflesso al testicolo destro (di riflesso perchè tramite ecografie risultava non esserci niente) varicocele al testicolo sinistro e gravissime difficoltà di erezione, la maggior parte del tempo sento i testicoli entrambi atrofizzatti, rappresi, di dimensioni veramente piccole e così anche il pene privo di ogni tipo di stimoli e sensibilità. Quelle poche volte che i testicoli sono rilassati (per rendere l'idea..."a penzoloni") vedo che il testicolo sinistro con varicocele è grande nettamente il doppio. Ho fatto tutte le analisi che dovevo fare e a parte il varicocele risulta essere tutto apposto (assurdo, non è apposto assolutamente nulla qui). Domanda, può un varicocele creare disturbi sul camminare? Riguardo all'erezione, sento che è per colpa di questo dolore che ho a destra, anche durante l'eiaculazione sento come se a destra ci fosse la presenza di qualcosa (che mi fa veramente male) che mi fa atrofizzare i testicoli, specialmente quello destro, e questo qualcosa talvolta spesso mi provoca l'eiaculazione precoce (quella volta che sono fortunato ad avere un erezione). Piccola curiosità: fino a due anni fa non ho avuto nessun tipo di disturbo, ero un amante insaziabile, stavo con molte donne sposate e fidanzate (tanto è vero che ho pensato che potesse essere tutto opera di una tremenda vendetta)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il varicocele sinistro non può dare dolore al lato destro. In tali situaizoni è necessario indagare più approfonditamente con studi mirati al canale inguinale oppure consultare un ortopedico. Per quel che riguarda la qualità dell'erezione se c'è dolore in effetti esso agisce negativamente sul mantenimento dell'erezione e sui tempi eiaculatori.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

che dice della sua situazione clinica e dei suoi sintomi il suo andrologo?

Comunque sul problema erezione, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa tematica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.