Utente 315XXX
Buonasera ai medici di Medicitalia,
ho deciso di rivolgermi a voi come ho già fatto in precedenza
poichè ho un grave problema che mi affligge da un po.
Ecco in brevi parole la mia storia:
Sono uno studente, ho terminato a giugno il liceo e mi sono iscritto ai test d' ingresso per medicina, ho studiato ma ho dovuto smettere circa un mese fa perchè ho iniziato ad avvertire dei malori che quotidianamente si stanno evolvendo e tramutando in malesseri continui.
La sintomatologia è alquanto vasta e varia
e perdonatemi ma non sono in grado
di spiegare completamente i miei sintomi
poichè non saprei come farmi capire, in generale posso dire che mi prendono malesseri in modo alquanto violento
e spesso con dispnea, altre volte tachicardia, dolore al petto
lievi convulsioni e non visibili esternamente(raro) ,
senso di morte imminente, senso di costrizione alla gola
acidità allo stomaco
(infatti assumo gaviscon advanced 2 buse al giorno)
attacchi di panico, ansia, senso di svenimento,
affaticamento da minimo sforzo,
talvolta devo smettere di parlare per senso di insufficienza respiratoria,
talvolta invece anche per un qualsiasi minimo movimento sopraggiunge affaticamento,
torpore, alterazione della coscienza, incapacità di essere lucido e senso di sbandamento, altri malesseri che si riflettono anche in campo psicologico.
Ho fatto un ecg, un elettroencefalogramma, emocromo, emogasanalisi e tutti i valori sono nella norma. Ora volevo sapere se potevate cortesemente dirmi a cosa possono essere correlati questi sintomi dato che mi impediscono di vivere la mia vita e di studiare.
Ringrazio a tutti i medici che risponderanno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, credo la negatività della visita diretta del suo medico e degli accertamenti ematochimici dovrebbero tranquillizzarla e non pensare a "reali" malattie. Riferisce troppi sintomi ed usualmente in tali casi vi è di base un problema di tipo ansiogeno/psicologico.

Legga l'articolo al link che le potrà esserle di aiuto a comprendere i suoi disturbi:

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-corpo-va-ansia-sintomi-fisici-disturbi.html


Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera Dr. Cosentino la ringrazio per la risposta e per avermi tranquillizzato tuttavia ci tenevo a dirle che io ho solo descritto il quadro generale dei miei sintomi, cosa che ovviamente come ha saggiamente riferito lei non può in nessun modo farmi escludere che alla base di questi malesseri vi è un fattore ansioso, ma come posso giustificare il fatto che talvolta per minimi sforzi subentra un senso di insufficienza respiratoria forte e che talvolta ho un senso di corpo estraneo alla parte alta dello stomaco con acidità e vari malesseri alla gola con senso di pienezza allo stomaco infatti quasi avverto delle volte come se lo stomaco mi scoppiasse.

Ovviamente io sono più che certo che non sia nulla di grave,anzi credo che anche quei sintomi sopra elencati possano per lo più essere generati da uno stato ansioso, ma scusi la schiettezza ad ogni modo secondo lei è difficile o alquanto improbabile che io possa avere qualsiasi tipo di patologia organica anche una cosa ovviamente curabile e non grave.

Mi scusi infine le volevo chiedere se proprio tutti questi sintomi hanno una natura ansiosa quale terapia mi consiglia?
La ringrazio ancora per la disponibilità.


Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per la terapia e' necessario un approccio psichiatrico.

Cordialmente

[#4] dopo  
Utente 315XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottor Cosentitno.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla ed auguroni.