Utente 288XXX
buongiorno,
un paio di mesi fa mi sono reso conto di aver dormito, nella notte, per diverse ore su un polso. Al risveglio era totalmente intorpidito e, con il passare delle ore, sempre più dolorante.
L'infiammazione è stata molto forte per circa un mese e, dietro consiglio del mio medico, l'ho curata con diclofenac (pastiglie e/o pomata) e impacchi di ghiaccio.

A distanza di mesi il dolore è certamente diminuito, prima era lancinante solo muovere il dorso della mano "indietro" (in direzione del gomito, per intenderci).

Attualmente i problemi più seri li riscontro al mattino, appena sveglio: la mano è decisamente "incriccata" e il pollice sembra bloccato. Quando lo muovo a dx/sx oppure avanti/indietro provo dolore al polso (nella direzione del pollice) ed il dito si muove facendo degli scatti che mi causano fitte di intenso dolore (credo tendineo). Nel giro di pochi minuti dal risveglio questi fastidi scompaiono, lasciando spazio ad altri dolorini.
uno localizzato sulla nocca del dito medio e sulla zona metacarpale corrispondente sl dito medio. Alla pressione con un dito, posso sentire un rigonfiamento sulla suddetta zona metacarpale.
Infine, sebbene in modo molto minore rispetto al risveglio, muovendo il pollice "indietro" (verso il gomito) provo dolore al polso, in corrispondenza del pollice, e comunque muovendolo lo sento fare dei fastidiosi (ma non dolorosi) "scattini".

Inizio a preoccuparmi, ormai ci sto dietro da circa 3 mesi e non so che fare.
molte grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

stia tranquillo, niente di preoccupante.

Probabilmente si tratta di un'infiammazione di alcune pulegge tendinee, sia del flessori (pollice e terzo dito), sia degli estensori del pollice (De Quervain).

Va confermata la diagnosi, per poter impostare la terapia, attraverso una visita specialistica.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 288XXX

Iscritto dal 2013
molte grazie dottore,
proverò a farmene prescrivere una dal mio medico curante, anche se mi è parso banalizzare molto il mio problema.. fondamentalmente mi ha detto che i problemi ai tendini sono così e ci vuole pazienza e riposo, il che lavorando è impossibile.

a suo avviso faccio bene a continuare con diclofenac ed impacchi di ghiaccio, mentre attendo la visita specialistica?

grazie molte
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se si tratta delle tendinopatia ipotizzate, non risolverà il problema.

La terapia è differente.

Concludere che si risolvono con la pazienza e il riposo mi sembra un tantino limitativo.