Utente 317XXX
Buongiorno,
premettendo che sono impiegata e passo tutta la giornata lavorando al PC e usando il mouse, da circa un mese ho un formicolio continuo e una diminuzione di sensibilità alla punta del pollice destro, facendo pressione nell'incavo tra il pollice e l'indice mi parte una scarica elettrica che attraversa il palmo e arriva al polso. il formicolio di estende ogni tanto all'indice, al medio e al palmo della mano, accompagnato da una forte sensazione di bruciore. Il pollice è un po gonfio e rigido, senza però limitare la presa degli oggetti. Se iperestendo le dita della mano, la sintomatologia si acuisce. In alcuni momenti un dolore (lieve) si irradia dal palmo della mano verso il polso e il braccio.
Tutti questi sintomi sono transitori, tranne quelli al pollice che sono continui dalla fine di luglio (mi ricordo bene la data perchè il giorno in cui è cominciato ho usato le forbici da potatura per diverse ore). Non ho sintomi notturni tranne il pollice.
Il mio medico, sospettando una sindrome del tunnel carpale, mi ha prescritto una elettromiografia che farò tra due settimane. Vorrei chiedere se la STC potrebbe essere la diagnosi corretta ed eventualmente quali altri esami potrei eseguire per avere una valutazione completa. Ringrazio della cortesia e saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

una STC sembrerebbe verosimile, ma credo che nel suo caso ci sia anche un postumo di trauma contusivo di un ramo nervoso sensitivo, causato dalle forbici da potatura, probabilmente il nervo collaterale digitale ulnare del pollice.

Ritengo inutili ulteriori accertamenti, oltre alla EMG, mentre certamente sarebbe opportuna una valutazione specialistica, per confermare queste ipotesi diagnostiche.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio della risposta.
Appena avrò il risultato della EMG andrò dallo specialista.
Le chiedo, nel caso si trattasse di un postumo contusivo al nervo, quale sarebbe la terapia.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Deve solo aspettare.

Gradualmente dovrebbe tornare tutto nella norma.