Utente 316XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni e il 26 aprile di questo anno ho avuto un rapporto protetto con una "donna di strada". Il preservativo è rimasto integro tutto il tempo per tornando a casa ho trovato tipo dei graffi intorno alla pelle interna che ricopre il glande.
Aggiungo di essere un ragazzo molto ansioso e soprattutto ipocondriaco, comunque dopo circa di 2, il 4-5 luglio ho iniziato ad avere la febbre, mal di testa e dolori articolari e anche linfonodi del collo ingrossati. Il medico mi ha visitato ed avevo placche alla gola ed ha detto che i linfonodi ingrossati erano dovuti a quello e mi ha prescritto penicilline per tre giorni. Dopo circa una settimana mi sono ristabilito del tutto. Ah prima che mi venisse le fabbre, 2-3 giorni prima ho effettuato anche delle analisi del sangue e tutto è risultato apposto.
Adesso continuo a preoccuparmi in quanto presento una patina bianca sulla lingua, forse dovuto al fatto che ho una pessima alimentazione e che l'ansia mi causa tanto stress. Vorrei sapere se dalla descrizione che le ho fatto ho corso rischi, anche riguardo ai tempi della febbre post rapporto e quant'altro. Poi è ovvio che al più presto mi recherò in un ospedale per il test specifico. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Caro ragazzo
Molto semplicemente:
Il suo rapporto non è a rischio HIV poiché ben protetto sin dall'inizio.
Permane un rischio generico per altre MST
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
In che senso rimane un rischio generico per altre malattie sessualmente trasmissibili?
Comunque su alcuni siti ho letto che è possibile contrarre l'HIV anche usando il preservativo, è vero?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
[#4] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Allora dottore, ora le elenco tutti i sintomi.
Ho avuto febbre, linfonodi gonfi alla gola, gengive gonfie e placche alla gola a 2 mesi dal rapporto e non mi veniva la febbre da 5-6 anni.
Ora a distanza di 4 mesi dal rapporto presento patina bianca sulla lingua e gengive sanguinanti quando lavo i denti. Questi ultimi due sono sintomi di conversione HIV o di AIDS? Da qualche parte ho letto che le placche non centrano nulla con la febbre causata dal virus HIV, è vero?
Vorrei una risposta chiara e non un link perchè così mi confondo ancora di più.
Grazie in anticipo.