Utente 312XXX
Buonasera, sono qui a scrivervi per chiedre consiglio sull intervento di fissaggio del testicolo mobile. Mesi fa ho avuto un episodio di sub torsione, recatomi al proto soccorso ed eseguito ecografia mi é stato rilevato un funicolo piú lungo del normale e consigliato intervento di fissaggio. Da allora ho avuto 3 episodi di risalita del testicolo nel canale inguinale di cui uno durante un eiaculazione con riposizionamento effettuato da me manualmente e altri 2 episodi di sub torsione in cui posso dire con certezza di aver sentito al tatto l epididimo trovarsi nella parte posteriore dello scroto, e dopo qualche manipolazione é tornato in posizione lasciandomi fastidi per qualche giorno. Ho preso delmtempo per decidere se effettuare l intervento ma non qriesco a capire quale tipo di intervento abbia meno rischi e sia meno inasivo. Un urologo mi disse che sarebbe sufficiente una resecazione della vaginale senza punti di ancoraggio, un andrologo dice che consiglia di mettere 1 o 2 punti per ancorare il testicolo allo scroto. Secondo voi qual é la soluzione migliore? Quali sono i rischi e cosa cambierá dopo l intervento? Ci sará ancora la contrazione dello scroto e riflesso cremasterico dopo l operazione oppure non li avró piú? Sono confuso, c é chi dice di non farlo perche é rischioso come il mio medico di base e altri che interverrebbero subito. Grazie in anticipo per il tempo dedicatomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'opportunità di ricorrere al fissaggio del testicolo deriva dalla frequenza e dalla portata delle microtorsioni,a loro volta favorite dal riflesso cremasterico accentuato dal sovrappeso,L'intervento chirurgico,di per se banale,può non essere decisivo e,a sua volta,può dare dei risentimenti locali...Se ha delle perplessità e,principalmente,se la sintomatologia è sporadica,aspetterei prima di intervenire chirurgicamente ma,chi decide con lei sarà il medico reale e non virtuale.Cordialità
[#2] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
gent. dottore, la ringrazio per la risposta anche se devo precisare che non mi ritengo in sovrappeso. faccio molta palestra e il peso è dettato dalla muscolatura che non è nemmeno troppo accentuata. in che modo il sovrappeso interferisce? dovrei perdere peso comunque?
lei parla di risentimenti locali, a cosa si riferisce? io non vivo tranquillo da quando ho avuto questi episodi poichè ho paura che prima o poi si giri del tutto il testicolo e se non ho ospedale a portata di mano, da quanto so, potrei perderlo.
mi sono rivolto a voi perchè il curante ha lasciato la scelta a me e non so che fare!
ci sono probabilità che l'intervento peggiori la situazione? se viene ancorato male con i punti rischia di dare fastidio in eterno?
sono confuso e vorrei dei pareri! grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il sovrappeso favorisce la risalita del testicolo nel canale inguinale da dove proviene.Il fenomeno è favorito dal sovrappeso,ma non solo.Comunque,i punti possono dar luogo a dolenzie saltuarie o perenni.Non è possibile stabilire,a priori,se avrà fastidi o meno dopo l'eventuale intervento.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 312XXX

Iscritto dal 2013
grazie per la risposta!
secondo la sua esperienza sono frequenti i casi di fastidi perenni? se l'andrologo praticasse semplicemente eversione della tunica vaginale senza applicare punti secondo lei si avrà un fissaggio più naturale con possibilità di ridurre eventi dolorosi in futuro o non cambia nulla?
ciò che non ho ancora capito è se il muscolo cremastere continuerà a provocare la contrazione dello scroto e spostamento del testicolo in situazione come freddo eccetazione ecc, oppure dal lato su cui si interviene vi sarà lo scroto sempre "rilassato"?
ho letto in giro che è un età anomala per accorgersi di eventi di sub torsione ma posso assicurarvi che non ne ho mai sofferto prima.
nei rischi dell' intervento sono note complicanze che portino a necrosi del testicolo? sui rischi nessuno mi ha informato, mi è stato detto solo che si tratta di intervento banale e di routine.
cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...pensare ad una necrosi testicolare post fissaggio e/o idrocele è masochistico...Relìalistica è,invece,la possibiità che il riflesso cremasterico possa continuare ad indurre un movimento dell'unità funicolo/testicolo.Cordialità.