Utente 193XXX
buongiorno dottori volevo una vostra opinione su vari sintomi... premetto che sono una persona molto ma molto ansiosa... e ogni piccolo dolore giro su internet e a volte leggo anche patologie gravi...prima cosa quando sono con altra gente (anche con familiari) dopo pochi minuti devo uscire o comunque spostarmi perchè ho continue sudorazioni, fatica nel stare in piedi e bocca secca...da due settimane circa avverto conati di vomito con eruttazzioni e fame d'aria al mattino e al pomeriggio ho delle fitte leggere in centro al petto e a volte anche sudorazione... poco piu' su dalla bocca dello stomaco e penso sempre all'infarto! la pressione sanguigna è normale 110-70 e gli esami del sangue fatti poco tempo fa sono perfetti.. ho solamente un pò il colesterolo alto. fumo 15 sigarette al giorno e faccio poca attività fisica..il cuore può centrare qualcosa? ho una paura tremenda!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Vede lei e' in sovrappeso, ha il colesterolo alto, e' sedentario e fuma...e poi dice di essere preoccupato...
I disturbi che lei riferisce non paiono essere riferibili al cuore ma e' chiaro che i suoi fattori di rischio lei non li corregge, il rischio di cancro, ictus cerebrale ed infarto e' molto elevato.
Dipende solo da lei quindi smettere di fumare, aumentare l'attivita' fisica e ridurre il colesterolo.
Se non lo facesse significa che in realta' lei fa solo finta di essere preoccupato per il suo cuore
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
dottore grazie per la tempestiva risposta.. lo so ha ragione ho provato a smettere per una settimana e devo dire che sono riuscito bene però passata la settimana ho ripreso...devo mettercela tutta anche perchè ho 20 kg in piu' e a salire le scale o muovermi per un pò ho subito il fiatone...ma lei mi consiglia un ecg? o per i miei sintomi non è necessario? grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Fabio Regoli
20% attività
0% attualità
12% socialità
PIOMBINO (LI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Caro Utente 193400,

oltre ai fattori di rischio giustamente evidenziati dal Collega Dr. M. Cecchini che devono senza dubbio ASSOLUTAMENTE ESSERE CORRETTI, mi sembra che la descrizione dei suoi sintomi corrisponda a crisi di PANICO per ora contenute. E' indispensabile rivolgersi ad uno psichiatra per trattare in tempo con apposita terapia il disturbo. Se si aspetta si cronicizza e la terapia è più difficoltosa

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
grazie dottore... cercherò di smettere di fumare e fare più attività fisica.. quindi lei pensa che siano crisi di panico? io prendo già i fiori di bach per stare tranquillo.. ho passato un forte periodo di stress causato da continui litigi e nervosismo..anche l'altro giorno sono venuti i miei genitori con suoceri a parlarmi e quando mi guardavano e parlavano con me sudavo e avevo bisogno di uscire...oppure quando mi allontano troppo da casa ho sempre paura di stare male..è davvero brutto vivere cosi'.. la ringrazio della risposta dottore..gentilissimo
[#5] dopo  
Dr. Fabio Regoli
20% attività
0% attualità
12% socialità
PIOMBINO (LI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Vede, i sintomi che riferisce sono ancora più chiarificatori senza dubbio lai HA ANCHE CRISI DI PANICO che si ripetono spesso. I fiori di Bach fanno poco non perchè io non creda nella fitoterapia anzi, ma le spiego: le crisi di panico, la depressione .... ed altri disturbi psichici ormai è dimostrato che dipendono da una "alterazione chimica" a livello cerebrale. Quindi bisogna assolutamente prendere dei farmaci "chimici" che sopperiscano alla minor quantità di sostanza ed abituino il cervello a produrla e soprattutto ad utilizzarla. Non vado a fondo nel meccanismo ma è a grandi linee così. la terapia va iniziata gradualmente poi fatta alle dosi di mantenimento per almeno 8-10 mesi po diminuita MOLTO GRADUALMENTE FINO A SMETTERE. In questo modo ci sono alte probabilità che non abbia più disturbi o almeno che le ricadute siano molto dilazionate negli anni ( ed allora si rifarebbe un ciclo di terapia). Per il farmaco DEVE ( mi scusi se mi permetto ma è giovane e non si può rovinare la vita così quando c'è un rimedio ) rivolgersi ad uno psichiatra di fiducia che lo segua per i primi mesi in modo da ovviare eventuali effetti collaterali iniziali (lievi e transitori) senza che le venga voglia di smettere. La terapia comincia a fare effetto dopo circa 20 30 gg ma poi si mantiene per anni anche dopo la cessazione (se effettuata in maniera corretta) . La saluto e mi permetta ne ho visti tanti/e con questo disturbo e l'unico modo di uscirci è questo LO DEVE A SE STESSO ED A CHI LE STA VICINO.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
dottore davvero molto gentile! quindi lei esclude problemi al cuore? anche se sono tranquillo ogni tanto faccio fatica a respirare.. e sto meglio solo quando ho conati di vomito! è quello che mi manda in paranoia. grazie ancora dottore
[#7] dopo  
Dr. Fabio Regoli
20% attività
0% attualità
12% socialità
PIOMBINO (LI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
pur senza visitare si dia retta faccia come ho detto
[#8] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sottoscrivo pienamente quello che ha scritto il dott. Regoli... e che è quello che avevo appena scritto io a un altro utente con problemi molto molto simili (prima di leggere questo!).
[#9] dopo  
Utente 193XXX

Iscritto dal 2011
grazie anche a lei dottoressa...però anche stamattina mi sono alzato con nausea e conati di vomito...dolorini al petto e stanchezza.potrebbe essere sempre panico? però mi sembra strano. grazie di nuovo
[#10] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Nausea, conati di vomito, stanchezza... io penserei a una gastroenterite. oppure, ancora a manifestazioni di ansia.
[#11] dopo  
Dr. Fabio Regoli
20% attività
0% attualità
12% socialità
PIOMBINO (LI)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Mi permetto di insistere sul fatto che con la chat di più NON si può fare Parole nostre più o meno rassicuranti che le danno una momentanea pausa all'ansia ma poi nella nuova chat si ripresentano di nuovo molto simili. E' caratteristico di una ossessione ansiosa, Dovrebbe uscire da questo circolo chiuso di consulti che poi rimangono fini a se stesi. Dovrebbe andare da un medico in carne ed ossa, ci vuole un po' di coraggio, sia un buon medico internista o direttamente da uno psichiatra di fiducia ed , esposti i problemi, cominciare una terapia vera. Secondo me è entrato in questo circolo chiuso di chat che più di tanto non la solleva anzi si sta attaccando morbosamente all'etere di internet senza fare niente di concreto. Mi creda è dannoso per la sua psiche si sta creando una dipendenza da internet estremamente pericolosa.
Mi permetto di segnalarlo anche ai colleghi della chat per sapere se sono d'accordo con me ed interrompere la discussione finchè non ci farà sapere che si è rivolto ad un medico in carne ed ossa.
Mi creda non è che mi sono stancato ma è veramente per il suo bene.
Cordialmente e si faccia coraggio!!!
[#12] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Nuovamente sottoscrivo al 100% quello che ha scritto il dott. Regoli.

Lei non ha dei disturbi che facciano pensare a un problema di cuore, ma piuttosto ha paura di avere un problema di cuore e interpreta in tal senso ogni sensazione (per quello che ho scritto: "Nausea, conati di vomito, stanchezza... io penserei a una gastroenterite. ".)

E nonostante le rassicurazioni, reitera le stesse domande.

Lasci stare Internet e si rivolga a un medico in carne e ossa, e -se le paure immotivate persistono- a uno specialista (psicologo, psichiatra) che la aiuti a combattere l'ansia che è la vera malattia di cui soffre