Utente 283XXX
Buongiorno.
Spiego subito il problrma, senza tanti giri di parole. Nella giornata di ieri, in maniera accidentale, sono venuto a contatto con un pezzo di Eternit. In quel momento ho sentito un forte odore pungente e quindi la mia paura, più o meno giustificata, è quella di aver inalato fobre di amianto.
Aggiungo che ho 32 anni e che mi sono un po’ documentato su internet, anche se su questi mezzi di informazione ci sono troppe versioni discordanti e troppi link in cui si fa del terrorismo…
Vorrei un consulto/consiglio da parte di esperti. Aggiungo che l’esposizione è durata pochissimi secondi e dato che ero un po’ affanato dopo una camminata in salita ho fatto un respiro profondo e ho sentito, come ho scritto precedentemente, un odore cattivo che ho subito ricollegato all’Eternit.
In attesa di risposta, cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi. I rischi sono per esposizioni/inalazioni croniche. Non e' il suo caso.

Non ci pensi.

Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 283XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta.
Vorrei sottoporle un'altro quesito, sempre se non la disturbo.
Da qualche giorno accuso sintomi tipo fiato corto. Ho la necessità di fare spesso respiri profondi per compensare una mancanza d'aria.
Dato la problematica che le ho esposto prima, e possibile ricondurla all'inalazione di Eternit? O è semplicemente dovuto all'ansia (dato che lo sono)?
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo proprio si tratti di un fenomeno ansiogeno.

Buona domenica.