Utente 702XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni. Il 1 luglio mi sottoporrò ad un intervento chirurgico per curare una fistola pilonidale che persiste ormai da 2 anni. La fistola è di medie dimensioni. Volevo chiedere quanto tempo ci vuole in media per poter tornare ad una vita "normale". Inoltre dovrei fare un breve viaggio in aereo(un'ora) circa 7/8 giorni dopo l'intervento e volevo sapere se è possibile. Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
per poterle dare delle risposte di certezza qualunque medico dovrebbe avere la possibilità di visitarla ed il mezzo telematico ha come limite l’impossibilità della valutazione clinica;

Premesso ciò, l’asportazione di fistola pilonidale potrebbe richiedere la cosiddetta guarigione della ferita per ‘seconda intenzione’ (i margini della ferita vengono lasciati ‘aperti’ ed il processo di cicatrizzazione procede dal fondo della ferita verso la supercifie).
In tal caso – la qual cosa a volte è possibile valutare soltanto al momento dell’atto chirurgico, può dipendere oltre che dall'estenzione della lesione anche da eventuali segni di suppurazione – la ferita avrà dei tempi di guarigione più lenti (variabili e condizionati da eventuale risposta individuale alla cicatrizzazione e/o da sovrapposti segni di infezione/infiammazione) richiedendo medicazioni ripetute.

Questa, chiaramente è la ‘versione pessimistica’ !!.

Ma, per rispondere alla Sua domanda:”….quanto tempo ci vuole in media per poter tornare ad una vita normale ?”
1)asportazione della fistola e possibilità di sutura diretta con guarigione per ‘prima intenzione’ mediamente 2-3 settimane
2)asportazione della fistola ma impossibilità di sutura diretta con guarigione per ‘seconda intenzione’ mediamente 4-5 settimane

Per quanto riguarda il viaggio in aereo non ci dovrebbero essere problemi, fermo restando che sul luogo di destinazione vi sia personale sanitario che dotrà medicarla sino a completa guarigione.

Dott.ssa M.M.Morelli
[#2] dopo  
Utente 702XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto la ringrazio per la risposta estremamente veloce ed esauriente. Volevo fare un'altra domanda e mi scuso se approfitto della disponibilità. Ho delle perplessità sul fatto di operarmi a luglio in quanto è un perodo molto caldo e magari il calore stesso e il sudore potrebbero rallentare la guarigione o addirittura creare qualche infezione;ma chiedo se magari non sarebbe opportuno spostare l'intervento in un mese più fresco come settembre o ottobre. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
per rispondere alla sua domanda bisognerebbe sapere perchè deve effettuare ora l'intervento: c'è infezione ? c'è urgenza ? è solo un intervento programmato ? La risposta la potrà avere solo dal collega che dovrà operarla.
Se non sussistono criteri di urgenza ed in considerazione della comparsa non recente (due anni) può anche aspettare qualche mese, tenendo però presente che in qualunque momento la cisti potrebbe infiammarsi e richiedere un intervento d'urgenza.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 702XXX

Iscritto dal 2008
L'intervento è stato programmato dopo una visita effettuata in aprile. La mia unica preoccupazione è ce il recupero possa andare per le lunghe e mi rovini l'estate. La ringrzio per la pronta ed esauriente risposta.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Il rischio purtoppo esiste e nessuno di noi via internet può darle una risposta esauriente.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
quanto aggiunto dal Collega Nardacchione mi vede 'assolutamente' in accordo e la invito ad esternare SERENAMENTE al Collega che dovrà operarla tutti i Suoi dubbi e sono sicura che insieme riuscirete a trovare la soluzione migliore.

Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli
[#7] dopo  
Utente 702XXX

Iscritto dal 2008
Vorrei ringrziare tutte le persone che sono intervenute.Grazie.Speriamo bene.