Utente 317XXX
Gentile dottore ho da almeno due anni un dolore alla falange dell'anulare destro. Inizialmente era leggero e lo sentivo raramente poi è diventato sempre più forte ma nel frattempo sono rimasta incinta quindi non potendo fare ne cure ne esami ho stretto i denti e resistito. Tra gravidanza e allattamento sono passati due anni alla fine sono scappata da un ortopedico della mia città. Il dottore mi ha fatto una visita e poi mi ha prescritto elettromiografia , radiografia e risonanza magnetica, sospettando un neuroma cioè, mi ha spiegato, una lesione del nervo del dito. Ma dagli esami non risulta nulla di visibile. Quindi mi ha fatto fare una cura con due compresse al giorno di lyrica da 75. Ma il dolore si è solo leggermente affievolito. Sconsolata , dopo due mesi di cura sono ritornata da dottore il quale mi ha detto che un caso come il mio non gli era mai capitato e che le soluzioni sono due:o un intervento o provare a fare nel dito delle iniezioni di cortisone e anestetico sperando che l'effetto duri a lungo e che nel frattempo la situazione migliori da sola. Ho quindi deciso di trovare uno specialista della mano per un ulteriore consulto.Specifico che nel tempo il dolore è aumentato ed è cambiato passando da fitte a un dolore costante per giorni per poi ridursi e diventare come un bruciore e poi di nuovo fitte continue...insomma il risultato è che non posso prendere mio figlio in braccio senza sentire dolore o dare la mano a mia figlia senza il terrore che me la stringa, cercare le chiavi in borsa è un supplizio, in pratica vivo nel dolore continuo è non ce la faccio più. Non so a chi rivolgermi e sono disperata. Spero possa aiutarmi. grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

se il dolore si localizza a livello del polpastrello o dell'unghia, probabilmente si tratta del cosiddetto tumore glomico, di natura benigna ma molto doloroso.

La diagnosi e' clinica in molti casi, essendo talvolta difficile visualizzarlo.

Provi a fare una ecografia con sonda ad altissima frequenza ma, soprattutto, cerchi un ecografista di qualita', cosa non sempre facile.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore grazie innanzitutto per la sua risposta, cercherò un bravo ecografista che spero riesca ad individuare il problema. Ho però, difficoltà a trovare un chirurgo specialista della mano in Sicilia. Io vivo in provincia di Messina ma sono chiaramente disposta a spostarmi in Sicilia o altrove se ve ne fosse bisogno. Vorrei affidarmi ad un bravo medico nel caso io mi debba operare. Spero che lei possa indirizzarmi.
Grazie infinite
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
A Messina esisono buoni chirurghi della mano, ma non posso farle dei nomi specifici....
[#4] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Mi rendo conto ma una risposta non pubblica potrebbe darmela ?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certamente, può contattarmi cliccando su "invia msg".