Utente 313XXX
Salve,spero di avere risposte perché sono molto preoccupata. Ho 18 anni, premetto che sono un soggetto abbastanza ansioso.Tramite esami di radiografia(5 mesi fa) ho scoperto di soffrire di reflusso grastro-esofageo,gastrite ipersecretiva,duodenite bulbare e lieve cifoscoliosi dorsale destro-convessa. Inoltre presento già fin dalla nascita un soffio al cuore come mi hanno sempre detto i medici innocente e durante gli anni ho fatto visite cardiologiche ma mi hanno sempre detto di avere un cuore sano. Anche se spesso ho tachicardia ed episodi di extrasistolia benigna. A volte, come stamattina, mi è capitato di avvertire improvvise fitte al torace localizzate al centro ma leggermente a sinistra, abbastanza dolorose e continue, talvolta accompagnate da fitte localizzate allo stomaco. Inoltre da qualche mese soffro di dolori forti al braccio sinistro e qualche volta me lo sento anche abbastanza indolenzito con formicolii.A tal proposito ho fatto ancora una volta esami del sangue ma non mi è risultato di soffrire di reumatismi. Un ultima cosa, durante gli attacchi di panico
(di cui soffro) è grave arrivare anche ai 130 battiti e più al minuto? Concludo specificando che non pratico attività fisica,sono un pò in sovrappeso e fumo fino a due o le tre sigarette al giorno ma non sempre. Attendo risposte. Grazie mille in anticipo. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Gentile utente, i disturbi che lei riferisce sono probabilmente legati al reflusso e/o a dolori intrecostali.
Comunque non hanno niente a che fare con le caratteristiche dell' angina (peraltro assolutamente improbabile in una giovane di 18 anni!)

La tachicardia è uno dei sintomi più frequenti degli attacchi di panico, e in soggetti sedentari può essere più spiccata.
Le consiglio di cominciare a fare con regolarità dell'attività fisica aerobica, che la aiuterà anche a distogliersi dalle sue ansie.
[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta! Una curiosità.. quando mi sono sottoposta a vari ECG i medici non mi hanno mai parlato di extrasistole benigne ma è stato solo il mio medico di base che mi ha riferito ciò una volta spiegatogli i sintomi. Forse perché durante gli ECG non ho mai avuto episodi di extrasistole?
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
12% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Certo: un ECG vine registrato in pochi minuti. Se le extrasistoli non capitano proprio in quel perodo, non si vedono.