Utente 310XXX
da circa un anno episodi di disfunzione erettile e difficoltà a raggiungere l'orgasmo con
eiaculazione ritardata.Ho fatto i dosaggi ormonali dai quali è risultato un basso livello di
testosterone 2,300 mcg /ml.
L'andrologo che mi ha visitato mi ha riscontrato un varicocele di 3 grado a sinistra (in attesa di intervento) mi ha prescritto Gonasi 2000 fl 1 due volte la settimana per un mese
ed a seguire Clomid 50 mg 1 cpr die per due mesi.
la terapia ha funzionato (sono al primo mese di Clomid) con testosterone libero risalito a 5,800 mcg/ml ripresa della libido e della funzione erettile,ma permane difficoltà a
raggiungere l'orgasmo (vi riesco solo manualmente ) con episodi di anorgasmia/aneiaculazione.mi sembra di aver perso la sensibilita al glande e si è innescato un meccanismo psichico di controllo che peggiora la situazione.Dosaggi
prolattina ed ormoni tiroidei nella norma.
Segnalo a sinistra la presenza di una punta di ernia inguinale che mi procura bruciori
allo scroto e sul lato sinistro del pene.Ho 53 anni.
quale potrebbe essere la causa dell'anorgasmia /ritardo eiaculatorio (premetto che da giovane sono stato sempre lento nel venire ) ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cro Utente,ha approfondito il quadro prostatico,considerato che la prostata produce oltre il 50 % del liquido seminale?I valori del tesosterone libero non sono attendibili per un problema legato ai reagenti impiegati.Ci aggiorni.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
mi scuso ma il valore del testosterone è quello totale. ho prenotato una ecografia prostatica transrettale.come può una eventuale prostatite dare un problema di eiaculazione ritardata o aneiaculazione ?
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo alle preziose indicazioni del Dr. Izzo.

Lei scrive:
"quale potrebbe essere la causa dell'anorgasmia /ritardo eiaculatorio (premetto che da giovane sono stato sempre lento nel venire ) ? "

Lei scrive inoltre, che riesce a raggiungere l'orgasmo da solo, con l'autoerotismo e non con il coito......

Valutato il quadro clinico globale, come suggerito dal Collega, se l'eiaculazione ritardata/anorgasmia ha uno storico datato....forse questa lettura potrebbe darle una mano alla sua comprensione

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1600-eiaculazione-ritardata-piacere-tarda-ad-arrivare.html

Per quanto riguarda il deficit erettivo, anche in questo caso l'andrologo, mediante una "diagnosi differenziale" le dirà se è secondaria, come spesso accade, all'anorgasmia o primaria.
Le allego un canale sull'argomento

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile
[#4] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
ho effettuato ecografia prostatica transrettale che ha evidenziato ipertrofia

prostatica di grado medio.l'ecografia testicolare ha evidenziato normali

dimensioni degli stessi con associato varicocele di 2 grado bilaterale.

Per aumentare il livello di testosterone è utile sottoporsi ad intervento

di correzzione del varicocele ?.Sentiti due urologi :due pareri discordanti,

mi pare che sull'argomento vi sia poca chiarezza
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...no ritengo che vi sia una correlazione tra correzione del varicocele,a 53 anni...,ed un aumento del testosterone.Molto più plausibile risulta l'influenza della ipertrofia prostatica e,quindi,la terapia successiva.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
dopo un anno mi ritrovo con il problema dell'ANORGASMIA. Questa volta tutti i valori ormonali sono nella norma .Da un mese dolori pelvici,testicolo sinistro e pene con difficoltà ad urinare.
Mi è stata diagnosticata prostatite cronica abatterica (spermiocoltura e tampone uretrale negativi).Sto praticando da 10 giorni terapia con BRUFEN 600 1PER DUE+QUERCETINA 500 1 PER DUE.
Il mio urologo di riferimento mi ha spiegato che la congestione prostatica puo comprimere i nervi all'interno della stessa con irritazione (eiaculazione precoce) o danno cronico (impotenza ed anorgasmia).
Mi dice di non disperare perche le cure sono lunghe e necessitano di vari approcci.Mi ha anche consigliato il rivotril per diminuire lo spasmo
del pavimento pelvico a suo dire presente.
Posso sperare per il futuro ? sono un po angosciato
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non perda la fiducia e segua i consigli diagnostico terapeutici dello specialista di riferimento.L'eiaculazione precoce,l' anorgasmia e la disfunzione erettile vanno considerati epifenomeni della prostatite cronica.Cordialita'
[#8] dopo  
Utente 310XXX

Iscritto dal 2013
ritiene verosimile la spiegazione data dal mio urologo sulla disfunzione orgasmica ?

Secondo lei un approccio osteopatico allo spasmo del pavimento pelvico presente

potrebbe essere di aiuto ?.

Dopo 10 giorni di BRUFEN ora sono passato al BROMISER 1 CPR due volte die

per 15 giorni poi una al giorno per due mesi insieme ad 1 cpr di URACTIV per tre

mesi.Terapie queste che il mio urologo ha detto che dovro fare ciclicamente per lungo

tempo.

Ritiene condivisibile tale approccio ?

cordiali saluti