Utente 213XXX
Sono intollerante ai pigmenti rossi che ovviamente evito dal giorno che ho scoperto tale intolleranza (più di 10 anni fa). Purtroppo, nonostante le mie attenzioni, circa 4 giorni fa si è manifestata tale intolleranza con macchi/puntini rossi che, partendo dalle gambe, si è esteso in maniera verticale verso busto, schiena parte delle braccia, collo. Andata dal medico, ho cominciato a prendere da due giorni un antistaminico, il RUPAFIN. Ho smesso di grattarmi, ma da due giorni mi sveglio con palpebre gonfissime e doloranti, tanto che faccio fatica ad aprire gli occhi e una forte fotofobia. Basta del ghiaccio e degli impacchi di camomilla per far tornare i miei occhi normali ma il giorno dopo, al risveglio, sto di nuovo così. E' il caso che torni dal medico o tale gonfiore dipende sempre dall'intolleranza manifestata? Passerà da solo o torno dal medico per farmi prescrivere nuovi farmaci?
Farò, sparita l'allergia, nuovamente le analisi allergiche

Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Il gonfiore palpebrale potrebbe essere un angioedema e quindi far parte della reazione. Probabilmente conviene continuare l'antistaminico per altri giorni per superare questa reazione. Poi sarà senz'altro utile approfondire e cercare un'eventuale causa tra alimenti o altre sostanze.
Cordiali saluti