Utente 273XXX
Buongiorno, ho 24 anni, sono alto 182 cm e peso 101 kg. Assumo Cardioaspirina, Plaunazide e Paroxetina.
Questo pomeriggio, svolgendo la solita attività sportiva quotidiana (camminare per 1h a passo svelto), dopo 40-45 minuti inizio ad avvertire delle extrasistole. Continuando l'attività, mi viene anche un senso di soffocamento, che va e viene e anche qualche sporadica fitta alla bocca dello stomaco. Finita la mia attività, molto sudato, sempre con un senso di soffocamento e con la paura di star male, mi chiudo nella toilette e mi vedo molto pallido, con grosse occhiaie e un colorito non proprio salutare. Il mio colorito base è roseo, anche se le occhiaie sono purtroppo un piccolo dispiacere estetico.
Misuro la pressione arteriosa, ed era 100/60 (ce l'ho spesso così), chiaramente la frequenza cardiaca era abbastanza elevata (circa 90 bpm) perché ero ancora nella fase di recupero.
C'è da precisare che sono un forte bevitore (d'acqua), per cui prima di fare qualsiasi attività sportiva, bevo due o tre bicchieri e anche dopo l'attività sportiva uso bere molto.
Mangio molta verdura, frutta, bevo spesso the verde. Non fumo da sette mesi.
Il mio ultimo elettrocardiogramma da sforzo risulta a febbraio, che fu negativo per sintomi e segni di ischemia. Il mio ultimo ecocolordoppler cardiaco l'ho effettuato a maggio, che ha riscontrato una lieve ipertrofia a geometria eccentrica del ventricolo sinistro di normali dimensioni, lieve insufficienza mitralica ad origine e jet centrale e allo studio doppler lieve IM e IT.
Inoltre, il mio ultimo ecg holter risale a maggio, che ha riscontrato solo brevissimi episodi notturni di blocco AV di II grado L.W.
Il mio ultimo assetto lipidico risale a fine maggio:
COLESTEROLO TOTALE: 164
COLESTEROLO HDL: 39
TRIGLICERIDI: 90
GLICEMIA: 84

Ho familiarità per CAD (mio padre è stato sottoposto alla prima angioplastica a 57 anni).

Se possibile, emeriti, posso avere qualche delucidazione in merito?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che gli esami che lei ha gia' effettuato siano tranquillizzanti.
Solitamente evito di prescrivere diuretici nel trattamento dell'ipertensione, come lei sta assumendo.
Spesso queste sostanze, specie con il caldo e con la sudorazione legata all'attivita' fisica , proviocano ipovolemia.
Ne parli con il suo medico
Arrivederci
cecchini
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Come sempre non posso far altro che ringraziarla per la professionalità e la precisione delle sue parole.
La prima visita cardiologica che ho fatto risale all'ottobre dell'anno scorso, appunto quando, in seguito a degli stati d'ansia, rilevai elevati valori pressori.
Il medico cardiologo mi disse di assumere del bromazepan, poi, se fosse persistita la pressione alta, sarebbe stata utile una compressa al giorno di Lobivon.
Il mio medico curante (cardiologo obeso che fuma nello studio), per circa due settimane mi disse di continuare la terapia ansiolitica. Poi, valutato che la pressione, quando me la misurava lui, non andava al di sotto dei 150/80 mmHg, mi prescrisse il Triatec 5 mg. Siccome, a sua detta, la pressione non aveva benefici (o meglio, l'assumevo alle 8 di sera, poi da lui avevo l'appuntamento alle 6 del pomeriggio, per cui l'effetto immagino si annullava).
Comunque mi prescrisse il Plaunazide nel gennaio di quest'anno. E devo dire che la pressione si è stabilizzata quasi a livelli ipotensivi.
Settimana prossima ho l'appuntamento da un cardiologo. Secondo lei mi conviene parlargli del Lobivon e cambiare terapia?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il Lobivon è nebivololo e, seppur con varatteristiche diverse dagli altei beta bloccanti, puo creare problemi ad un maschio giovane.
Penso che basterebbe che il suo cardiologo le eliminasse la idroclorotiazide dal Plaunazide, somministrandole il solo Plaunac, ma son tutte cose che decidera il suo cardiologo e non certo io.
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
D'accordo, Dr. Cecchini. La ringrazio enormemente.
Penso che assumere il Lobivon alla mia età sia la fine della mia attività sessuale, se ho capito bene :)
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non ho detto questo. Homdetto che ad un maschio giovane non somministrerei beta bloccanti.
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Mi scusi, l'avevo buttata un po' troppo sul banale. Avevo letto chissà dove che quella categoria di farmaci portava impotenza.
Dottore, la secco per l'ultima volta, poi non la disturberò più. Oggi hoi ritirato le mie analisi, e le scrivo i valori dell'assetto lipidico:

COLESTEROLO TOT: 132
COLESTEROLO HDL: 39
TRIGLICERIDI: 99
GLUCOSIO: 82.
FERRO: 58

C'è una cosa che mi ha spiazzato particolarmente, ed è la VES che risulta uguale a 47.

Le mie domande sono due:

1) Pesando 100 kg, il mio assetto lipidico è normale? Il colesterolo non è un po' troppo basso?
2) Perché non riesco proprio a far salire il colesterolo HDL? E' 39 da mesi e mesi.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
la VES e' un indice aspecifico di infiammazione.
Il suo medico le potra dare qualche spiegazione. Per cio che concerne il suo colesterolo (totale e' normale) la frazione HDL non si alza a comando...e' su base genetica e non ci puo' far niente.
Arrivederci
cecchini
[#8] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo e chiarissimo come sempre.