Utente 317XXX
Gent.mi,
gradirei sapere se ci sono Andrologi che per le Fimosi leggere, non serrate, hanno valutato e/o sperimentato trattamenti alternativi, come ad esempio ginnastica, dispositivi divaricatori (es. Phimostop, ecc.), prima di procedere all'intervento chirurgico di circoncisione. Io ho una fimosi non serrata, per cui il glande non si scopre autonomamente in erezione, ma non mi da particolari problemi, a parte un anello più stretto sotto al glande... Ho visto che con un minimo di ginnastica, la pelle risulta molto più elastica e il problema si riduce. Vorrei tentare per un breve periodo con la ginnastica o qualche dispositivo, sotto il controllo di un andrologo, per verificare la necessità o meno di intervenire chirurgicamente... Se qualcuno può darmi qualche consiglio, lo ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la figura dell'andrologo deputato al trattamento della fumosi non serrata,non è ancora contemplata nell'universo sfaccettato delle competenze clinico/chirurgiche degli operatori del settore...Mi domando se il problema sia comparso ultimamente o se,da sempre,abbia caratterizzato l'espletamento del coito.A naso,senza poter vedere,credo che una migliore lubrificazione in corso di coito possa essere vincente,con o senza il ricorso a dispositivi esterni...Segua i consigli di uno specialista reale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 317XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
nel ringraziarla per la celere risposta aggiungo alcune precisazioni e mi permetto di chiedere, se possibile, qualche delucidazione. Il problema non è comparso recentemente, ma nella parte distale del prepuzio, in erezione, si è sempre generato un restringimento che non fa scoprire naturalmente il glande (senza intervento manuale); tuttavia, facendo sempre uso di preservativo, l'assenza di un glande completamente scoperto, non mi ha mai creato problemi durante l'espletamento del coito. Mi sono chiesto se fosse necessario intervenire in qualche modo, leggendo i pareri medici che indicano quale condizione di sicurezza una completa e facile evaginazione del glande in erezione, per evitare il rischio di parafimosi. Nel mio caso tale rischio credo sia da escludere, in quanto anche se il prepuzio viene retratto al di sotto del solco balano-prepuziale, creando un discreto restringimento, di norma è possibile riportarlo in posizione. In merito al consiglio sulla migliore lubrificazione, se ho ben capito, in assenza di dolori o altri problemi, si potrebbe espletare il coito anche con il glande non completamente scoperto, senza considerarla un'anomalia (fino ad ora è stato così)? Infine non ho ben compreso la prima parte della sua risposta, in riferimento al trattamento della fimosi non serrata... Facendo qualche sporadico tentativo di ginnastica prepuziale in erezione, mi sono accorto di un notevole miglioramento dell'elasticità della porzione distale (il glande risulta più scoperto in erezione e l'evaginazione è più facile), pertanto mi chiedevo se ci fossero sperimentazioni inerenti le tecniche e i dispositivi sopra citati, condotte sotto controllo medico; in altri termini, da ricercatore nel campo medico e farmaceutico, mi sono chiesto se ci sono andrologi che consigliano di provare metodi alternativi, prima di procedere con la chirurgia. Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...a naso,senza poter vedere,in assenza di particolari problemi in erezione,continuerei a favorire la lubrificazione e scarterei l'ipotesi di ricorrere alla opzione chirurgica.Va da se che uno specialista diretto possa essere piu' contingente.Cordialita'