Utente 184XXX
Buonasera,il 30 luglio sono andata a Milano ad un concerto,ho dormito in un hotel,e quando sono tornata a Roma mi sono accorta di avere delle bolle.Le prime erano dietro al ginocchio e si erano tutte gonfiate facendomi anche gonfiare un po' la gamba,le altre erano due sul braccio e due sulla gamba(tutto questo su braccio e gamba sinistra).Non gli ho dato importanza perchè pensavo fossere punture di insetti,siccome avevo preso vari mezzi di trasporto.Il 2 agosto vado in Grecia e una settimana e mezza dopo sulle due punture sulla gamba e su quella sul braccio mi viene l'eritema(identico a quello della malattia lyme).Non ci ho dato peso e le ho curate con il Gentalyn Beta,infatti in due giorni quella sul braccio è sparita completamente non lasciando alcun segno e poi giorni dopo sono scomparse anche quelle sulle gambe.Adesso tornata a Roma ho visto che queste bolle potrebbero essere sintomo della malattia di lyme.Cosa devo fare?oggi pomeriggio andrò dal medico di base.Potrebbe essere davvero la malattia di Lyme?è troppo tardi in caso per curarla solo con gli antibiotici? Grazie. Francesca

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
In effetti avrà pensato alla "tache noir e successivo eritema migrante, dovuto alla infissione della zecca, che tral'altro tende a permanere....
Mi sembra alquanto improbabile.Invece la puntura di altri insetti ematofagi mi convince di più, pur con le riserve dovute al mezzo informatico.Certamente si può fare una semplice ricerca degli anticorpi anti borrelie , ma le dico subito che mi aspetterei un bel negativo.
Cordialità