Utente 866XXX
Gentili dottori,
All'eta' di 18 anni ho contratto un infezione, i condilomi. Che poi ho curato tramite crioterapia e antipiotici. Ad oggi, ho 24 anni, ho chiesto ad un andrologo di poter capire se l'infezione e' ancora presente o meno. Quindi mi ha dato delle analisi da fare, che sono le seguenti: " spermiocultura e minocultura con eventuale conta calorie ed ABG; ricerca micoplasma ed ureoplasma nel liquido seminale: ricerca clamidia nel tampone uretrale". Cercando di capire il significato di queste analisi su internet, non mi sembra che nessuna di questa sia volta alla ricerca dei condilomi. Vi vorrei quindi chiedere se queste analisi sono capaci di rilevare i condilomi o meno.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente questi esami verificano la presenza di infezioni batteriche e micotiche
[#2] dopo  
Utente 866XXX

Iscritto dal 2008
Quindi non i condilomi? Qualora tali analisi non siano capaci di rilevare i condilomi, a quali analisi dovrei sottopormi? Vorrei essere sicuro di non avere piu' i condilomi, in modo da avere rapporti non protetti con la mia partner in completa serenita'. Ringrazio anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Dovrebbe fare una penoscopia