Utente 163XXX
Ho letto la spiegazione esaustiva del dott Rufo del 2010. La mia domanda è molto più semplice.
Ho una pressione arteriosa controllata con betabloccante e olmesartan sui valori medi 150/75 - 155/80. Battiti normalmente sui 50-55.
Vorrei fare un viaggio col trenino del Bernina che prevede passaggi a 2000m: potrei andare incontro a problemi?
La tratta sarebbe Tirano-St.Moritz andata e ritorno in giornata.
Grazie per la cortese attenzione.
Ezio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo controindicazioni. Le faccio comunque notare che i valori pressori che lei riporta non sono soddisfacenti, specie i sistolici.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la cortese e sollecita risposta.
Stiamo tentando di diminuire i valori ma ho l'impressione che Plaunac 20 + Cardicor 2,5 (entrambi mattino e sera) non siano sufficienti. Quando supera i 150-155 sostituisco il Plaunac mattutino con Plaunazide 20+12,5. A volte serve. Non uso costantemente il Plaunazide perché ho il potassio su valori bassi. Ora quando lo prendo ho provato a reintegrare con Polase (2bustine al dì), temo però che l'assorbimento del K via orale sia un'illusione.
Ho anche problemi di extrasistole e blocco parziale branca dx ; ho l'impressione che con il Plaunazide le extrasistole aumentino. E' una mia paura oppure è possibile? In questo caso esistono altri diuretici che non provocano il problema? Potrei provare a proporli al mio cardiologo (nonché amico) che mi sembra si sia impuntato sui farmaci suddetti.
Scusi se mi sono dilungato troppo. Grazie per l'attenzione.
Saluti
Ezio