Utente 318XXX
Buongiorno dottori,
Vi scrivo nella speranza di avere un vostro parere riguardo un problema che mi causa non pochi pensieri da un pò.
Da circa 2 anni sto accusando con gli alti e bassi del caso una sorta di diminuzione della libido; dopo un paio di consulti medici dei quali qualcuno si è concluso con prospettive allarmanti e qualcun altro con pacche sulla spalla e correlando il problema ad un po' di stress, mi sono convinto che magari la situazione sarebbe migliorata da sola concedendomi del riposo e riducendo l'attività sessuale e la masturbazione.
Così ovviamente non è stato ed ho quindi deciso di recarmi nuovamente da un terzo specialista che mi ha subito fatto notare la presenza di un varicocele (di cui comunque ero a conoscenza) che potrebbe avere influenza sulla secrezione di testosterone e conseguentemente sul mio desiderio sessuale.
Premettendo la massima fiducia nei confronti dello specialista a cui mi sono rivolto e nell'attesa di eseguire gli esami richiesti, mi farebbe davvero piacere avere un vostro parere in merito.
Ad esempio vorrei sapere se nella vostra esperienza personale casi simili si sono proposti e risolti con successo.
Un grazie per la vostra sicura disponibilità e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il calo della libido dipende da fattori ormonali, prosdtatici o psicogeni. Il varicocele può abbassare il testosterone. Ma è raro. Detto questo non so a chi dare ragione non potendo visirtare, ma un dopsaggio ormonale di testosterone e prolattina (per lo meno) potrebbe dare qualche notizia in più.
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dr.Cavallini soprattutto per la celerità nella risposta.
Si mi sono stati richiesti gli esami dei dosaggi ormonali (no so se la terminologia sia corretta), spermiogramma ed un ecodoppler.
Devo dedurre tuttavia che nella sua esperienza non si sono registrate variazioni a carico dell' umore sessuale a seguito di un eventuale intervento di varicocele o sbaglio?
Il fatto che le erezioni notturne siano presenti ma a seguito di eiaculazione io abbia tempi di ripresa lunghi e sensazione come di hangover (se mi concede il termine dato che non ne trovo uno più appropriato) potrebbero essere indice di qualcosa in particolare?
Ci tengo a precisare che non fumo sono in forma e non ci sono casi di diabete nella mia famiglia.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A parte che non conosco lo hang over, un periodo refrattario lungo e le erezioni notturne sono sintomi aspecifici. L' intervento di varicocele aumenta il testosrone se questo è basso, ma deve essere enorme varicococele.
[#4] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dr Cavallini per le delucidazioni e mi scusi per la terminologia impropria, le darò aggiornamenti successivamente agli esami perchè mi interessa molto poter avere un suo parere a riguardo.
Grazie ancora per la sua cortese attenzione.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.