Utente 703XXX
sono un ragazzo di 20 anni che durante un rapporto sessuale senza profilatico sentivo un bruciore sul glande, a fine rapporto ho visto il glande insanguinato e che faceva molto male.Dopo averlo lavato e disinfettato a distanza di alcune ore ho notato su entrambi i lati del glande che si sono formate delle vesciche piene di sangue.Vorrei sapere se si riassorbono da sole e se devo usare qualcosa anche perchè provo molto dolore come dei bruciori. Premetto che in un rapporto precedente era lei che ha provato dolore e perdeva sangue, la volta successiva tutte e due a posto e invece ieri ero io che perdevo sangue come vi ho sopradescritto. grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovane lettore,
da quello che ci scrive si può pensare ad una rottura del frenulo durante il rapporto sessuale ma , senza la possibilità di una valutazione clinica diretta , niente è possibile confermare. Bisogna a questo punto consultare un esperto andrologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
grazie per ever letto la mia domanda, però non sono d'accordo con lei in quanto non mi sembra che il frenulo si sia rotto, forse non sono stato molto chiaro, gli ematomi che si sono formati ai lati del glande sono quasi vicini al foro dove si eiacula proprio sulla parte liscia del glande e non sono a contatto con il prepuzio se non quando questi ricopre il glande e dal lato frenulo non mi fa male.grazie per avermi risposto
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
purtroppo la mancanza di una valutazione clinica in diretta non ci permette di fare una diagnosi precisa . Da come raccontato e meglio specificato a questo punto sembra un vero e proprio trauma del glande (la punta del pene). Anche questo problema necessita comunque di una attenta valutazione andrologica. Nel frattempo si raccomandano rapporti meno "vivaci" e meglio "lubrificati".
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
difficile dire qualcosa senza una visione diretta
chieda in tempi brevi al suo medico di fiducia
[#5] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
grazie per avermi risposto tempestivamente, sicuramente se dovesse ricapitare mi rivolgerò allo specialista.cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
se desidera comunque avere informazioni più dettagliate su queste particolari problematiche giovanili molto frequenti, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Le consiglio comunque una visita specialistica senza aspettare che il fenomeno si ripeta
Saluti
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non ho capito il senso della Sua affermazione, quando scrive "se dovesse ricapitarmi"...Vuole dire che il problema si è già risolto spontaneamente? Può farmi sapere più in dettaglio?
Un affettuoso saluto
Prof. Giovanni MARTINO

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
....e soprattutto , come sottolineato dal collega Antonini, approfitti di questa problema appena capitato per consultare in diretta un esperto andrologo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Egregi dottori, mi scuso per aver risposto solo adesso, ma sono entrato solo ora nelle e-mail e mi sono reso conto delle ulteriori vs. risposte. Rispondo al dott. Martino che il problema non si è risolto diciamo che è sempre lo stesso però oggi fa meno male e continuo sempre nel lavaggio con un sapone detergente intimo 'attivo'. Però non voglio andare dal medico e spero che si risolva da solo. Forse se dovesse peggiorare (spero di no!) allora sarò costretto.Infatti se Vi ho scritto è stato per l'intervento di mia madre a cui mi sono rivolto per un consiglio perchè dal medico non ci volevo andare. Grazie per avermi risposto. Un cordiale saluto
[#11] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
che posso dirLe...tento di capire il Suo punto di vista quando afferma di non voler consultare un Medico ...ma ovviamente non riesco a condividerlo. Spero francamente che Lei ci ripensi. In ogni caso, se le occorressero unlteriori consigli...siamo qui! :)
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#12] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
grazie per tutto!! siete stati tutti gentilissimi!! cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
gentili dottori, mi scuso anticipatamente per il disturbo, però volevo chiederVi un altro consiglio sul mio problema in corso, che si sta risolvendo in questa maniera: gli ematomi che avevo sembrano vesciche con sangue e queste adesso anno perso la pellicola che le ricopriva e mi è rimasta la carne viva arrossata come quando hai delle vesciche di calli sulle mani che si rompono.Devo dire che mi brucia il glande sopratutto dopo che urino, allora mi lavo subito e il bruciore persiste per un po'. La mia domanda è questa: posso mettere un pomata cicatrizzante per favorire la guarigione? oppure posso mettere un pomata lenitiva e idratante per evitare che si formino delle croste? in caso affermativo quale posso comprare???e per quanto tempo la devo usare?? Vi ringrazio molto per l'attenzione. un cordiale saluto
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro giovane lettore ,
nessun medico o specialista serio ,senza aver prima valutato in diretta il suo problema clinico , può darle delle indicazioni terapeutiche così particolari e specifiche. Per una pomata emoliente-lenitiva poi basta ricorrere al consiglio del suo farmacista ma le ripeto non si "autosomministri" indicazioni terapeutiche senza aver prima consultato in diretta un medico e capito quale è esattamente il problema.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Egregio dottore grazie per avermi risposto, proverò con l'aiuto del farmcista con una pomata emolliente-lenitiva- grazie ancora- un cordiale saluto
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
...si ricordi comunque quello che le stiamo ripetendo fino all'ossessione....
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#17] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
egregio dottore a furia di sentirmelo ripetere mi sono deciso, niente pomata col fai da te,perchè mi fa troppo male,quindi mia madre mi ha fissato l'appuntamento con un andrologo per cui la visita la devo fare questa sera. Vi farò sapere la diagnosi perchè mi sembra giusto in quanto vi ho angosciato con il mio problema.
grazie ancora e cordiali saluti.
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
finalmenteeeeee :)
ma...proprio adesso che si è deciso...che fa...invece di andare dal Dermatologo va dall'Andrologo??? In questo caso...prima dal Dermatologo e poi, come sempre, utilissima la visita di controllo andrologica. Il farmacista dovrebbe fare il Farmacista appunto...se vuole prescrivere farmaci o principi farmacologici dovrebbe, almeno nel retrobottega, visitarLa...fare diagnosi e poi prescrivere. Qualsiasi altra modalità mi sembra fuori luogo se non pericolosa.
Ci tenga informati, se lo desidera, dell’evoluzione della Sua storia clinica.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
non per contestare la risposta del collega Martino che molto probabilmente non ha ben seguito la sua storia clinica la quale parte da un possibile trauma durante un rapporto sessuale. Questo è il punto di partenza che ci ha portato alla corretta indicazione che ha ricevuto e che le ho dato io personalmente di consultare in prima battuta un andrologo. Sarà lui, fatta una attenta valutazione clinica, a darle eventualmente altre o più precise indicazione diagnostiche e terapeutiche .
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#20] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non per contestare il parere del Collega BERETTA, parere rispettabilissimo, ma proprio dalla Sua storia clinica emerge il nocciolo dell'ATTUALE problema...Lei scrive:

""gli ematomi che avevo sembrano vesciche con sangue e queste adesso anno perso la pellicola che le ricopriva e mi è rimasta la carne viva arrossata come quando hai delle vesciche di calli sulle mani che si rompono""

A mio modo di vedere, l'ATTUALE problema è di pertinenza del Dermatologo.

Lei aggiunge:

""posso mettere un pomata cicatrizzante per favorire la guarigione? oppure posso mettere un pomata lenitiva e idratante per evitare che si formino delle croste? in caso affermativo quale posso comprare???e per quanto tempo la devo usare?? ""

Non credo che un Andrologo debba ed in fondo possa a ragion veduta rispondere a questi quesiti.
Quindi penso di ribadire il consiglio che Le ho dato nell'ultima risposta, circa l'ooportunità di una visita preventivamente Dermatologica.
Attendo Sue notizie circa l'esito della visita.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#21] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
egregi dottori, so di avervi deluso, però a questo punto dopo la risposta del Prof.Martino, mi sono detto che ci vado a fare dall'andrologo? devo aver capito male quindi a qusto punto mi risparmio i soldi e ho disdetto l'appuntamento. Adesso che sono passati tre giorni posso affermare che il glande è in via di guarigione da entrambo i lati, infatti in un lato la superficie è quasi tornata a colore naturale senza che si sia formata la crosta,e anche l'altro lato sta seguendo lo stesso decorso.Naturalmente la pelle è ancora sensibile,però a questo punto aspetto l'evolversi della situazione per vedere se devo ancora andare a visita oppure no! (ma di quale specialista????). Ancora grazie sopratutto perchè vi siete preoccupati del mio caso nonostante le centinaia di richieste di consulti che avete. Un cordiale saluto
[#22] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
beh doveva leggerla tutta la risposta.. :)
Sta guarendo? Ne sono felicissimo ma secondo me ...sarebbe dovuto andare dal Dermatologo...così come secondo me dovrà programmare in futuro la visita Andrologica di controllo, che credo sia la Sua prima visita del genere in assoluto. Tenga presente che la figura dell'Andrologo dovrebbe accompagnarLa per tutta la vita...e cioè per il prossimo secolo! :)
Mi tenga sempre informato se lo ritiene utile.
Auguri affettuosi per ogni cosa ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

[#23] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ricalcando le parole del collega che mi ha preceduto, vista la sua "giovane" età, come spesso ripeto da questo sito approfitti di questo "disturbo-malessere" , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Impari dalla sua compagna che sicuramente ,già da anni, conosce il suo ginecologo.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#24] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Cari dottori, grazie ancora per il vostro interessamento e sopratutto per essermi stati vicino in un momento che per me è stato difficile. Un cordiale saluto.
[#25] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi consideri come un papà aggiunto...ma meno male che fra noi "giovani" ci si capisce meglio e di più..
:)
Affettuosi saluti e mi tenga informato sempre di tutto
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#26] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Egregio dottore,
non per ripetermi ma comunque la ringrazio ancora per la sua gentilezza e per quella dei suoi colleghi, infatti al giorno d'oggi dove tutti quanti hanno un ritmo frenetico, Voi medici di questa
associazione oltre che essere gentili e cordiali rispondete anche ai ringraziamenti di un lettore qualsiasi come me, il che mi ha fatto
molto piacere e se non fosse che abito in Sardegna mi sarebbe piaciuto ringraziarVi personalmente. Cordiali saluti "da un figlio aggiuntivo"
[#27] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
in futuro di certo prima o poi capiterà a Roma...impossibile che ciò non possa capitare...ed allora...
:)
Un saluto affettuoso anche da parte mia.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#28] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Egregio dottore, visto che è stato gentilissimo a rispondere ai miei
ringraziamenti, ne approffitto per farle sapere che sono guarito e che non mi fa più male. Di nuovo tante grazie.
Cordiali saluti.
[#29] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
splendida notizia.
:)
Auguri per tutto e saluti affettuosi
Prof. Giovanni MARTINO
[#30] dopo  
Utente 703XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per tutto!
Cordiali saluti