Utente 319XXX
Gentile Dottore sono una ragazza di 27 anni, fin da piccola ho avuto problemi di malassorbimento del cibo (nonostante avessi un'ottima alimentazione e praticassi sport) e, tale problema, mi ha portato dall'età di 11 anni a sottopormi a diete restrittive ottenendo sempre buoni risultati ma avendo spesso il classico effetto a yo-yo .
All'età di 19 anni nonostante la dieta, da 60 Kg il mio peso aumenta fino a 83 Kg ,mi viene riscontrata un'iperinsulinemia (nonostante la mia corretta alimentazione) e mi prescrivono il metforal e nel giro di un anno e mezzo ho perso 27 Kg, peso che (chilo più chilo meno) si è mantenuto costante fino all'anno scorso, in quanto in quest'ultimo anno, nonostante la mia corretta alimentazione, ho preso circa 10 kg e non riesco a perderne neanche uno.
Il mio medico decide quindi di prescrivermi una serie di analisi e da alcune di esse ho ottenuto i seguenti risultati:
GLICEMIA (a digiuno) 86 mg/dl
AMILASI 91 U/l valore di riferimento 28-100
INSULINA 5,5 ........................... 3-25
EMOGLOBINA GLICATA STABILE 5,30 % valore desiderabile sotto 5,7%

premetto che I miei nonni paterni erano diabetici.
Secondo Lei potrebbe essere un inizio di diabete e potrebbe essere utile fare la curva da carico?
In attesa di una sua cortese risposta e di un suo parere le invio
cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

i valori trascritti rientrano nei range di normalità, così come il calcolo per l'indice Homa esclude un'insulinoresistenza in atto.


Cordiali saluti.