Utente 279XXX
Salve,ho 31 anni,uomo. premetto che il problema di queste aritmie e a volte tachicardie li ho da moltissimi anni,ma in precedenza mi si presentavano 1 volta ogni 2-3 mesi o anche meno,negli ultimissimi giorni si è ripetuto + volte nella stessa giornata. Sintomi: disagio cardiaco e respiratorio (senso di mancanza d'aria,vampate di calore al viso),MAI dolore.Sentendo il cuore il battito risulta irregolare,a tratti molto molto debole(quasi impercettibile), in seguito, forse anche per lo spavento, segue tachicardia.(qualche sett. fa una violenta, il cuore batteva fortissimo).
Ieri e l'altroieri invece ho avuto gli stessi sintomi ma il cuore in genere batte + debolmente, a volte il battito è normale altre sembra come soffocato,sordo.Non saprei se ci sia anche extrasistole. Ho già letto quali sono gli esami di rito (ECG,Holter, ecocardiog. ad es.) li farò sicuramente nel frattempo però sono preoccupato perchè ho letto che può dipendere dalle cause + svariate: cuore stesso, tiroide, persino ernia iatale...Fino a quando non potrò eseguire gli esami che mi consigliate di fare? Ieri avevo anche un po' di mal di testa e in seguito ,dopo quei problemi al cuore ho avuto diarrea e meteorismo....
Il mio medico al momento mi ha solo consigliato di prendere MAG2 in bustine perchè il magnesio può giovare(è vero?). Chiedo umilmente AIUTO in quanto ogniqualvolta sopraggiungono quei sintomi cardiaci mi spavento molto...(anche ora sto molto a disagio e oggi sono rimasto a digiuno)

ps. ho eliminato l'assunzione di caffeina teina, cioccolato da 2 gg perchè ho sentito che possono peggiorare la situazione...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
le prime cose da fare sono sicuramente:
- visita cardiologica
- ECG basale
- Holter ECG 24 ore
- Esami del sangue di routine

Con questi dati possiamo trarre delle buone conclusioni.

Nel frattempo può dirci se genitori, eventuali fratelli/sorelle, eventuali figli soffrono o hanno sofferto (o sono sfortunatamente deceduti) per:
- malattie di cuore in genere
- aritmie
- ipertensione arteriosa
- Diabete Mellito

Riguardo Lei invece interesserebbe sapere, prima delle restrizioni che già si è imposto:
- fuma? Se si, da quanti anni? Quante sigarette al giorno?
- Assume sostanze stupefacenti?
- Assume alcolici? Se si, in che quantità? Con che frequenza?
- Fa attività fisica regolare?
- Si alimenta normalmente o in maniera (a suo parere) disordinata? Ci spieghi con parole sue.
- Conduce vita stressata? Quali sono i fattori che più incidono nella sua vita?

Saluti.
[#2] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2007
salve Dr. Ventre, grazie dell'attenzione, rispondo:
1.ho già prenotato visita con cardiologo a treviso il 25 gennaio e domani devo farmi prescrivere ricette per esami del sangue.
2.a quanto ne so nessun familiare nè parente ha mai sofferto di cuore nè di diabete o ipertensione,però non è escluso che in famiglia ci sia chi ne ha sofferto ed è tuttora iperteso però non diagnosticato.
3.non ho MAI fumato, MAI assunto droghe,e praticamente NON bevo MAI alcolici salvo casi rarissimi per quanto riguarda vino o birra in compagnia.
4.In effetti ciò che non ho potuto più praticare da anni è l'attività fisica ed essendo da alcuni anni single gestendo tutta la casa da solo non ho tempo di seguire una dieta equilibratissima e molto bilanciata.
(cmq. evito di eccedere coi grassi e prediligo piatti rapidi da preparare come pasta,mangio sempre frutta, e pasticci o tortine alle verdure da scaldare al microonde)
5.In effetti di stress in passato ne ho avuti parecchi, ciò che mi preoccupa è aver letto e sentito da tempo che la tiroide patisce lo stress e a medio-lungo termine può subirne danni,non vorrei ci fosse un collegamento a riguardo. Mi chiedo se i battiti così deboli possano dipendere da pressione bassa (o che ha oscillazioni notevoli durante la giornata o in crte ore). Se le pulsazioni sono molto deboli come mi dovrei comportare in questi gg prima della visita??...forse anche per tensione in questi ultimi gg non riesco praticamente più a mangiare...
Per concludere soffro da tempo di meteorismo, ho molta aria nello stomaco (sono magro ma la pancia è sempre gonfia)...
ps.
grazie anche per tutti i contatti che ha lasciato
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
1.ho già prenotato visita con cardiologo a treviso il 25 gennaio e domani devo farmi prescrivere ricette per esami del sangue.

bene, mi faccia sapere quando ha pronte prima le analisi e poi l'esito della visita.

2.a quanto ne so nessun familiare nè parente ha mai sofferto di cuore nè di diabete o ipertensione,però non è escluso che in famiglia ci sia chi ne ha sofferto ed è tuttora iperteso però non diagnosticato.

da questo punto di vista possiamo stare tranquilli allora...

3.non ho MAI fumato, MAI assunto droghe,e praticamente NON bevo MAI alcolici salvo casi rarissimi per quanto riguarda vino o birra in compagnia.

qui praticamente ha tolto tutti i fattori di rischio "personali", benissimo.

4.In effetti ciò che non ho potuto più praticare da anni è l'attività fisica ed essendo da alcuni anni single gestendo tutta la casa da solo non ho tempo di seguire una dieta equilibratissima e molto bilanciata.
(cmq. evito di eccedere coi grassi e prediligo piatti rapidi da preparare come pasta,mangio sempre frutta, e pasticci o tortine alle verdure da scaldare al microonde)

per attività fisica chiaramente intendo una camminata giornaliera di una mezzoretta all'aria aperta. Nella sua sfortuna forse può aver giovato l'occuparsi di faccende domestiche. E' anche abbastanza controllato con la dieta. Non è sovrappeso (mi pare) e quindi possiamo stare tranquilli.

5.In effetti di stress in passato ne ho avuti parecchi, ciò che mi preoccupa è aver letto e sentito da tempo che la tiroide patisce lo stress e a medio-lungo termine può subirne danni,non vorrei ci fosse un collegamento a riguardo. Mi chiedo se i battiti così deboli possano dipendere da pressione bassa (o che ha oscillazioni notevoli durante la giornata o in crte ore). Se le pulsazioni sono molto deboli come mi dovrei comportare in questi gg prima della visita??...forse anche per tensione in questi ultimi gg non riesco praticamente più a mangiare...
Per concludere soffro da tempo di meteorismo, ho molta aria nello stomaco (sono magro ma la pancia è sempre gonfia)...

Se gli stress non sono recentissimi o non influiscono più in maniera determinante sulla sua vita, potrebbero aver avuto il loro peso maggiore in passato, attutito poi dal tempo trascorso. Per quanto riguarda la pressione, provi a tenerla controllata almeno una volta al giorno, e in più quando si sente questi accessi di tachicardia, e mi faccia sapere nell'arco di una settimana come procede (mi faccia sapere prima se la massima è più di 160 o meno di 100).
Il meteorismo può essere dovuto alla tensione e direi che attualmente è il "male" trascurabile.

Mi tenga aggiornato. Saluti.
[#4] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2007
Salve, ho eseguito esami sangue e urine in seguito a problemi di aritmia, una certa dispnea e sintomi da "panico"(sensazione di mancanza d'aria e battito cardiaco prima debolissimo e irregolare poi tachicardico e forte,specialmente di notte o primo mattino)
In questi ultimi giorni sto sempre male, ho anche meteorismo,eruttazioni appena ingerisco q.c., sensazione di stordimento, di una certa pesantezza al capo,una certa tensione e rigidità ai muscoli del collo vicino alla nuca,ogni tanto accessi di calore in testa e in volto.(non ho mal di testa,ho misurato febbre varie volte per timore di meningite ma di giorno ho 36,8 e di sera 37,1 o 37,2 mai di più).
Nell'esame delle urine(elenco valori fuori norma) è PRESENTE la Esterasi Leucocitaria, le PROTEINE SONO 30 (mg/dl),il peso specifico è 1031, sono PRESENTI 4,90 (elem/mcl) CILINDRI, LEUCOCITI: 26. IN NOTA si segnalano "RARI CILINDRI IALINI". (gli altri valori sono normali)

Negli esami del SANGUE, ho 2 valori "borderline": NEUTROFILI 49,5,
S-POTASSIO 3,3 e uno solo troppo alto: S-CREATININA 1,40(mg/dl)

Mi devo preoccupare? che altri esami posso fare ora? Non mi sento PER NIENTE BENE.....grazie anticipato per ogni eventuale considerazione/suggerimento anche relativo ai sintomi segnalati...
[#5] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
la lieve-modesta proteinuria che presenta, e il valore un pò alto (ma non eccessivo) della Creatinina, indica l'esecuzione di una Ecografia Renale. Per il resto, è stato messo in terapia farmacologica?

[#6] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2007
salve Dr. Ventre, no, non ero in terapia farmacologica nè lo sono ora, sto solo prendendo (adesso) del mag2... Io l'ecografia renale l'avevo fatta l'anno scorso perchè mi sembrava di orinare poco nelle 24 ore ma era risultato tutto normale c'era solo il rene dx leggermente ptosico (forse dovuto a un calo ponderale passato). Possibile che un'ecografia renale ripetuta ora riveli q.c.? Cioè quale potrebbe essere il problema?
Il mio medico di base mi ha sì prescritto un'ecografia renale ma essendo rimasto a digiuno anche i gg. precedenti all'esame (per tensione) ha avanzato l'ipotesi che i valori fuori norma siano stati causati da "catabolismo" (?)....lei condivide ? Non c'è comunque un esame + approfondito per visionare meglio reni e surrenali ?
grazie...
[#7] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
salve, ha fatto poi l'ecografia renale?
[#8] dopo  
Utente 279XXX

Iscritto dal 2007
sì non risultano alterazioni di nessun tipo dall'ecografia.... ho ripetuto esami sangue e urine con clearance della creatinina (e urino-coltura) da cui è emerso creatinuria
(195) la creatinina si è abbassata ma resta 1,2 (max. di rif. 1,3) il testo l'ho postato in "nefrologia" col titolo "creatinuria alta:non mi è chiaro il referto" lì trova tutti i dettagli degli esami (ci sono anche valori fuori norma nell'elettroforesi delle sieroproteine)