Utente 179XXX
Cari Dottori,

Ho contratto HPV 4 anni fa, dopo 6 mesi dall'infezione è comparsa una verruca sulla base del pene che è stato rimosso chirurgicamente, 6 mesi dopo ne è comparsa un'altra che è stata rimossa sempre allo stesso modo.
Preso dal panico di vedere le verruche ho provato a lavare il pene con aqua gelata per un paio di minuti ogni mattina con l'intenzione di eliminare il virus dalla pelle. Dopo un paio di mesi è comparsa una macchia bianca sul glande e una sul prepuzio, pensando che fosse causato dal HPV mi sono recato presso un centro MST nel quale il dottore dermatologo venerelogo mi disse che non era niente di preoccupante ed era probabilmente una chiazza di grasso. Dopo 2 mesi dalla comparsa le macchie hanno cominciato a diventare scure, preoccupato mi sono recato presso uno studio dermatologico privato nel quale il dottore mi ha diagnosticato Lichen scleroatrofico e mi ha prescritto clobetasolo propionato da usare per una settimana.
Dopo che ho cominciato ad usare la creama ho visto che dall'altra parte del glande è comparsa un'altra macchia sta volta scura. Da 5 mesi non ho più notato altre macchie bianche ma ogni tanto si presenta un prurito che dura al massio 1-2 minuti per poi scomparire e ripresentarsi a distanza di un paio di giorni. Ho cominciato a usare una crema idratante da un paio di settimane e sembra che stasse funzionando contro il prurito in quanto da qualche giorno non sento più nessun prurito sul glande.

Da 2 anni non ho più nessun sintomo riguardo HPV.

In quanto sono d'avvero preoccupato per il mio futuro e quello di una mia futura partner, vorrei avere chiarezze a riguardo:

E' possibile che lichen sclerosi si è presentato a causa dell'acqua gelata che ho usato per lavarmi il pene? O può essere che sia causato dal HPV?

C'è la possibilità che possa trasformarsi in un cancro?

Le zone precedentemente diventate bianche a causa di lichen ora sono più scure rispetto al resto del pene e presentano dei piccoli punti rialsati dal resto della pelle, esiste qualche medicazione che possa riportare la pelle al colore roseo come la pelle sana?

Inoltre vorrei sapere, non avendo più avuto nessun altro sintomo dal HPV da 2 anni è possible che il mio sistema immunitario lo abbia eliminato? o c'è sempre la possiblità che possa infettare la mia futura partner?

Chiedo gentilmente di avere pazienza e di fornirmi una risposta chiara sulla mia situazione in modo che posso sapere cosa aspettare nel mio futuro incerto.

Vi ringrazio in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

rispondo brevemente alle sue domande:

E' possibile che lichen sclerosi si è presentato a causa dell'acqua gelata che ho usato per lavarmi il pene?

R: assolutamente, NO!

O può essere che sia causato dal HPV?

R: ancora una volta, NO.

C'è la possibilità che possa trasformarsi in un cancro?

R: secondo la metanalisi scientifica corrente esiste una percentuale di trasformazione neoplastica di lichen sclerosus sia nell'uomo che nella donna, che risiede al di sotto dei 10 punti percentuali (6-10%)

Le zone precedentemente diventate bianche a causa di lichen ora sono più scure rispetto al resto del pene e presentano dei piccoli punti rialsati dal resto della pelle, esiste qualche medicazione che possa riportare la pelle al colore roseo come la pelle sana?

R: si le terapie possono avere anche questo tipo di effetti, variabili in base al caso.

Inoltre vorrei sapere, non avendo più avuto nessun altro sintomo dal HPV da 2 anni è possible che il mio sistema immunitario lo abbia eliminato? o c'è sempre la possiblità che possa infettare la mia futura partner?

R: SI è possibile, se parliamo di risposta immunologica endogena nel paziente.

Per ulteriori approfondimenti può leggere alcune info personali in

www.lichenscleroatrofico.it



[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dott. Luigi,

La ringrazio per la sua cordiale risposta alle mie domande. Vorrei avere una precisazione sull'ultimo punto. Lei ha risposto
"R: SI è possibile, se parliamo di risposta immunologica endogena nel paziente."

Intende SI è possible che il mio sistema immunitario abbia eliminato HPV o SI che posso ancora trasmettere il virus a una mia futura partner?

Se sono ancora in grado di trasmettere il virus c'è qualche possibilità che nel futuro magari fra qualche anno il virus venga eliminato definitivamente o sarà una cosa che mi porterò dietro per tutta la mia vita mettendo in pericolo anche la salute della mia partner?

Un'ultima domanda.
Quali sono i primi segni di una trasformazione neo plastica delle pelle colpita da lichen? Se so già che cosa guardare posso rivolgermi a un dermatologo il prima possibile ancor prima che un cancro compaia.

Grazie per la sua pazienza nel rispondere alle mie domande.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Si intenda:
è possibile che il sistema auto elimini il virus.

Segni della malattia ed eventuali trasformazioni devono essere relegati nel compito di un'anamnesi e di un esame obiettivo solo e soltanto dallo specialista esperto di questo settore quale il dermatologo venereologo.

Ancora saluti

[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dr. Luigi Laino

La ringrazio per il suo tempo dedicato nel rispondere alle mie domande. Ora la mia situazione mi è chiara. Faccio complimenti anche allo stuff del sito medicitalia e tutti i suoi dottori colleghi che dedicano il loro tempo nel rispondere alle domande dei pazienti come me.