Utente 319XXX
E' circa un anno che soffro di candida e funghi. L'ultima cura che mi e' stata data il 22 agosto includeva un ovulo, una crema vaginale - che mi ha dato nausa e arsura - e una crema di mantenimento per la flora vaginale.

Ho iniziato anche a prendere gocce di pompelmo. 7 gocce 3 volte al giorno. Da quando le utilizzo sto' soffrendo di diarrea. Puo' essere un effetto collaterale delle gocce di pompelmo?
C'e' un altro rimendio naturale che potrebbe aiutarmi?

Ho letto che il pompelmo aiuta anche come integratore alimentare. Sono tornata in Cina dopo le vacanze estive - mi sono trasferita in Cina un anno fa - e mi sento spesso stanca (ho un filgio di 5 anni e uno di 1 anno e 6 mesi) C'e' qualche rimedio naturale che potrebbe aiutarmi a livello energetico?

grazie in anticipo e buon lavoro!
[#1] dopo  
Dr. Francesco Candeloro
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Le infezioni da germi opportunisti, come la candida e i miceti o funghi, più in generale, si manifestano nel nostro organismo, solo quando trovano un organismo predisposto al loro colonizzarsi in esso, e in forma patogena (candida). Dunque non bisogna curare direttamente queste infezioni, ma è necessario modificare la reattività dell'organismo che, solo così, potrà tornare a difendersi naturalmente e incisivamente da queste infezioni. L'omeopatia è proprio questo che si prefigge: attraverso uno studio particolareggiato dell'organismo, che origina dalla sua costituzione e dai suoi antecedenti fisici ed emotivi, fin dalla prima infanzia, arriva ad identificare, di volta in volta, il rimedio più adatto all'organismo affetto da una determinata patologia, realizzando una terapia personale che, solo così, si rivela anche causale, e permetterà all'organismo di debellare i disturbi in modo naturale, ovvero nel rispetto della sua innata complessità psicofisica, e delle sue potenzialità di difesa e di riparazione.
[#2] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta, quindi il pompelmo potrebbe darmi questo effetto collaterale?
Cos'altro mi consiglierebbe?
Grazie ancora!
[#3] dopo  
Dr. Francesco Candeloro
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Qualsiasi sostanza della natura utilizzata a dosi ponderali e ripetuta troppo a lungo, esprime nel tempo e appieno il suo potere farmacologico sugli esseri viventi, rivelando, cioè, accanto ad un effetto benefico anche il suo effetto tossicologico, cui l'organismo naturalmente si oppone. In omeopatia i rimedi della natura oltre che nel rispetto della complessità psicofisica dell'essere umano, vengono somministrati a dosaggi tali da renderli, quando utilizzati da personale esperto, sicuri e atossici, e come tali in grado di agire semplicemente stimolando quelle che sono le innate capacità di difesa dell'organismo, che con il tempo, se prima erano efficaci, si intorpidiscono. Dunque, per tutto quello che le ho detto e cercato di spiegare, il consiglio che le do è di sottoprsi ad una cura omeopatica di tipo unicista, che le permetterà al tempo stesso di curarsi e di fare prevenzione una volta che avrà naturalmente debellato le infezioni.