Utente 319XXX
Buongiorno,
Mi chiamo Gianluca, ho 21 anni e non ho mai sofferto di problemi di cuore o dei sintomi che mi accompagnano ormai da un paio di mesi. Premetto che sono soggetto a endocardite batterica e sono stato operato all'età di 6 anni per una coartazione aortica della valvola tricuspide nata bicuspide. Comunque ho sempre tenuto sotto controllo l'aorta con controlli annuali di eco doppler e prova da sforzo. L'ultima l'ho fatta a marzo e sono risultato piu che in forma. Pratico attivita fisica regolarmente almeno 3 volte a settimana, vado in palestra e mi tengo in moto, ho avuto un stop di un mese per le vacanze estive, pero avevo intenzione di riprendere. Per il mio problema mi è stato sconsigliato di fare pesistica e massimali, pero non di smettere, solo di riddurre il carico. Non fumo, non mangio cibi grassi, solitamente mangio cibi proteici e poco conditi. Ho fumato un anno e mezzo dai 19 ai 20 anni circa pero non sigarette ma narghilè. Ho smesso per paura che potesse causarmi problemi non ora ma in futuro. Ora vorrei un ulteriore consulto: quest'estate mi sono accorto di soffrire molto il caldo, facevo fatica a fare respiri profondi e mi dava problemi allo stomaco, sopportabili ma fastidiosi, sono andato dal mio medico di base e non ha riscontrato nulla di anomalo, pressione sistolica e diastolica nella media, battiti cardiaci normali e anche la gola l'ha trovata sana. Ora questi fenomeni di sensazione di mamcamenti d'aria si sono ridotti, anche se ogni tanto soprattutto quando sono agitato o in ansia(sono un ragazzo molto soggestionabile, ansioso ed emotivo, in piu in questi periodo ho gli esami universitari e credo di essere abbastanza stressato per questo) . Ora da circa una settimana ho iniziato ad avere delle palpitazioni, cioe il cuore batte normale pero lo sento rimbalzare nel petto anbastanza forte, questo non mi causa problemi quando dormo che anzi sembra tornare a battere normalmente, pero appena mi sveglio inizia a battere con forza. Ogni tanto durante la giornata ho momenti di 5/10 secondo in cui batte forte ma solo se ci penso o se penso agli esami. Sono un po preoccupato anche se il mio cardiologo Dottor Pierluigi Festa mi ha detto di stare tranquillo che è solo ansia perche i miei valori cardiaci gli sono parsi piu che ottimi a marzo. Il fatto è che queste sensazioni di mancamenti d'aria e ora le palpitazioni mi iniziano a infastidire perche mi accadono anche quando sono a riposo e non penso a niente.
Vi ringrazio per la vostra attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non mi sembra, da quanto riporta, che i suoi sintomi siano potenzialmente legati ai problemi cardiaci dei quali ha sofferto. Forse l'associazione di ansia e temperature estive elevate possono giustificarli. Tralaltro se i colleghi che la seguono (e la conoscono chiaramente meglio di quanto non sia concesso a noi) l'hanno tranquillizzata non vedo per quale motivo lei debba stare in ansia. Si rassereni.
Cordialità