Utente 230XXX
salve, espongo subito il mio problema ( di certo, non pretendo una diagnosi online ma solo un parere): noto da sempre (o almeno da 6-7 anni) dei disordini nella parte inferiore e posteriore dei testicoli (per la verità, molto di più a sx) ; non ho mai prestato particolare attenzione al fatto, ritendendolo fisiologico...fino a quando non ho sentito parlare del varicocele. Ora, ben consapevole del fatto che non è possibile alcuna diagnosi online e quindi in attesa di accertamenti diretti, vorrei capire se il varicocele si posiziona solo ed esclusivamente nella parte superiore del testicolo (come mi sembra di capire dalle illustrazioni) o se può presentarsi anche nella parte inferiore e posteriore. In questa zona inferiore e posteriore sono distinguibili un qualcosa dalla forma allungata (penso sia una vena) e una specie di matassa mobile e, almeno per come a me sembra, lontana dal testicolo. Certo di una vostra attenzione vi ringrazio e vi saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Intanto grazie per la risposta. Certamente provvederò ad una valutazione diretta. Per il momento, però ,mi interesserebbe una risposta, per cosi dire, al livello teorico sulla posizione di tali vene varicose: cioè, si trovano solo ed esclusivamente nella parte dello scroto superiore al testicolo o è possbile trovarle anche "attorno" , cioè dietro e in basso? Mi scuso per la poca chiarezza della terminologia ma sono inesperto della materia. E poi, un altra domanda: in condizioni di normalità, nello scroto non dovrebbe essere palpabile alcuna vena? E infine, abusando ancora un po' della vostra pazienza: i noduli più pericolosi si trovano attaccati direttamente al testicolo o possono anche essere mobili e staccati? Grazie ancora per l'attenzione, saluti.
[#3] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Un'ultima domanda: siccome sono un tipo abbastanza apprensivo (anzi molto) vorrei programmare la visita ai primi di ottobre, in modo tale da non farla coincidere con questi ultimi 15 giorni di settembre in cui dovrei sostenere un esame all'università: è possibile fare questo senza complicare eventuali situazioni patologiche?
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il nostro consiglio è quello sentire in diretta ed in prima battuta il suo medico di fiducia.

Per le sue numerose ed un pò confuse domande la rimando invece a questo articolo, pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.

[#5] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
quindi, stando a quanto scritto nell'articolo da lei linkato, se queste "masse" da me percepite sono mobili e non direttamente sul testicolo, non dovrebbero far pensare a situazioni estremamente pericolose?
Comunque seguirò il suo consiglio di recarmi dal medico di base. Un cordiale saluto anche da parte mia.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, a questo punto è la cosa più saggia da fare!