Utente 464XXX
Buongiorno,

Sono sordo dall'orecchio destro (totalmente) fin dai primi mesi di nascita, probabilmente si tratta di una ipoacusia dovuta ad una infezione virale che sembrerebbe aver danneggiato la Coclea.
Come appena accennato, Il problema sembrerebbe esclusivamente a carico della “coclea” in quanto sia gli esami audiometrici che la risonanza magnetica escludono un coinvolgimento del nervo acustico.
Non ho mai fatto uso dell’impianto cocleare perché non ho mai avuto grossi problemi a sentire solo dall’orecchio sinistro (anche se non posso dire che abbia un udito normale) ma soprattutto perchè sono sempre stato scoraggiato dal fatto che l’intervento per applicazione della protesi è piuttosto invasivo nonché l’impianto stesso è assolutamente antiestetico rispetto ai normali apparecchi acustici (a volte assolutamente non visibili) usati per la correzione di altre “patologie” a carico dell’orecchio stesso.
Sono venuto a conoscenza della possibilità di ripristinare l’attività cocleare e quindi la possibilità di riintegrare le cellule ciliate mediante l’uso di cellule staminali cocleari.
Mi piacerebbe sapere le potenzialità di questa tecnica, le controindicazioni e soprattutto a quali centri italiani e/o stranieri potrei rivolgermi.

Vi ringrazio anticipatamente per la cordiale attenzione ed assistenza,

Carmelo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
72103

Cancellato nel 2009
Si tratta solo di riceche ma non hanno al momento nessuna reale applicazione pratica né in Italia né altrove a quanto mi risulta.

Aggiungerei che anche se fosse possibile lo sconsiglierei vivamente ad un paziente con sordità monolaterale congenita o praticamente tale.

E nemmeno penserei a mettere un impinato al di là delle sue considerazioni fino a che il livelo tecnico non sarà (se mai sarà tale) da renderle davvero utile questa applicazione vista la normalità dell'altro lato.

Infine non dimentichi che il cervello è da sempre abituato a ricevere informazioni in un certo modo è si è adattato a questo e non è detto che ripristinare, se mai possibile l'udito nel lato sordo sia davvero vantaggioso.