Utente 171XXX
Gentili dottori,

ho 25 anni ed oggi ho avuto un rapporto, prima orale e poi vaginale, protetto con una prostituta sudamericana, dopo tanto tempo che mi ero tenuto lontano da prestazioni sessuali mercenarie (alle quali avevo promesso a me stesso di non far più ricorso).
La mia domanda è la seguente: alla fine del rapporto, dopo l'eiaculazione, ho estratto il mio pene dalla vagina e forse ho sfilato male il preservativo, perchè mi sono accorto che la parte esterna del preservativo, cioè quella precedentemente venuta in contatto con la mucosa vaginale, è venuta accidentalmente in contatto anche con il mio glande, che peraltro era sporco di residui di sperma. Il contatto è stato breve (una manciata di secondi), inoltre subito dopo ho pulito alla bell'e meglio il mio pene con un fazzoletto.

Dopo ciò che ho raccontato, sussiste un rischio teorico o effettivo di un contagio da malattie sessualmente trasmissibili? Se sì, è possibile in qualche modo quantificare tale rischio per le varie mst?

Infine, un dubbio ormai "atavico": la semplice masturbazione ricevuta senza profilattico e con mani presumibilmente sporche (perchè venute precedentemente in contatto con la vulva e anche con l'ano) espone al rischio di un qualche contagio sessuale? Ancora, è possibile quantificare anche grossolanamente tale rischio?

Vi ringrazio molto fin d'ora per l'attenzione che mi riserverete.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Mi appare utile Fornire questo mio articolo che le può chiarire grandi linee le percentuali di rischio in base al tipo di rapporti sessuali effettuati.

http://www.medicitalia.it/luigilaino/news/3695/Vademecum-del-rischio-malattie-infettive-in-un-rapporto-sessuale

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore,
dalla lettura del suo articolo, molto chiaro, mi par di capire che la masturbazione ricevuta espone ad un rischio di contagio da mst molto basso (ma vale anche in caso di mani contaminate da secrezioni biologiche potenzialmente infettanti?). A questo punto, desidererei riformulare la mia prima domanda nel modo seguente: è ipotizzabile che, a seguito di uno strusciamento accidentale e piuttosto breve della superficie esterna del preservativo contro la mucosa del glande, sia avvenuto un contagio di un qualche tipo mediato dalle secrezioni vaginali? Faccio presente, con un po' di apprensione, che la partner con cui ho consumato il rapporto è certamente una persona ad altissima promiscuità sessuale (benchè, devo dire, molto attenta all'igiene).
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Rischio solo teorico esistente e non determinabile in percentuale.
Ancora saluti