Utente 320XXX
spett.le dottore, scrivo in quanto mi trovo da un bel po di mesi a questa parte in una situazione surreale,una serie di reazioni a catena che mi stano complicando sia a livello di salute fisica che di serenita mentale.
ho 25 anni,da sempre sana come un pesce e con ciclo regolare,ho abusato circa 6 anni fa della pillola del giorno dopo (non so se è importante ma voglio riportare tutto per filo e per segnoperchè sono avvilita e frustrata dal non riuscire a uscire da questa situazione); nel 2010 o 11 non ricordo mi compare improvvisamente una brutta acne cistica che è scomparsa a seguito dell uso di yasminelle che ho portato avanti fino a novembre 2012.da questo momento avro ilciclo regolare fino a gennaio,poi assente a febbraio,di nuovo a marzo e poi il nulla piu totale se non un unico cliclo a aogosto. tra le altre cose a maggio ho deciso di fare la puntura che mi creo una mestruzione "falsa". ovviamente ho sempre cercato di seguire un alimentazione sana e ipocalorica,nonostante cio ad oggi ho quasi 10kg in piu addosso.non so piu che pesci prendere,il corpo non mi risponde,lievito anche se sgarro 1 giorno,a livello emotivo sono a pezzi ho perso la motivazione per il lavoro non mi va di uscire e chi piu ne ha piu ne metta.
dall ecografia alle ovaie sono presenti microcisti che non avevo invece prima di assumere la yasmine,la tiroide è ai limiti massimi della norma in quanto come mi ha spiegato un endocrinologo è soggetta agli sbalzi ormonali di cui di seguito elenco i valori:
DHEA'S 198
E2 91,0
PROGESTERONE 0,20
PROLATTINA 8,84
FT3 3,20
FT4 1,01
TSH 1,17
FOLLITROPINA 1,75
LUTEOTROPINA 3,63
TESTOSTERONE PLASMATICO 0,55
INSULINEMIA 4,7
IN SOSTANZA AD OGGI HO RIPRESO L USO DELLA PILLOLA STAVOLTA YASMINELLE SONO ALLA SECONDA META DEL PRIMO BLISTER,HO PAURA CHE LA SITUAZIONE PEGGIORI OLTRE CHE NON STABILIZZARSI,LA SENTENZA è CHE IL TESTOSTERONE ALTO HA SBALLATO TUTTO. VI CHIEDO AIUTO PERCHè COME POTRETE IMMAGINARE è UN CONTINUO SENTIRE PARERI E OPINIONI DIVERSE SPENDERE SOLDI E ANDARE A TENTATIVI,CORDIALMENTE RINGRAZIO

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

una sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) presenta un quadro clinico caratterizzato, oltre ad una disfunzione ovarica con disordini mestruali associati, da iperandrogenismo e sovrappeso.

Proprio il sovrappeso è la diretta conseguenza di un'insulino-resistenza, che deve essere contrastata con:

1) terapia ormonale (la "pillola" per intenderci);

2) regime dietetico ipocalorico-ipoglucidico.


Per quanto riguarda il punto 1) ha già iniziato la terapia specifica, mentre per il punto 2) è necessario eseguire il controllo della glicemia e dell'insulinemia basale, attraverso un semplice prelievo venoso a digiuno, per stabilire il valore dell'indice HOMA.

Produca gli esami suddetti e mi aggiorni pure.


Prego.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
intanto la ringrazio per la celere risposta, stamane sono stata da un ginecologo il quale mi ha parlato proprio di questa possibilita dell insulino resistenza e mi ha prescritto le analisi fsh lh e2 prl prog totale t libero cortisolo acth glicemia basale e insolunemia basale queste ultime due da fare sia al mattino a digiuno sia dopo circa 2 ore dopo il pranzo da fare al 5 giorno di ciclo che spero e credo mi verra grazie alla pillola che sto prendendo che pero mi ha considerata troppo blanda anche a seguito della visita mi ha inoltre parlato della met formina che valutera poi se inserire nella cura. quindi in sostanza il mio aumento di peso nonche il continuo lievitare nonostante stia gia seguendo un regime ipocalorico con pasta un avolta a sett cosi come il riso integrale e 50 g di pane dove non c'è la pasta dipende da questo fenomeno? e perchè ora?cioè tutti questi problemi uno dietro l altro a seguito della sospensione della precedente terapia con yasmine?puo consigliarmi a livello nutrizionale che alimentazione prediligere? un pasto tipo ad esempio?io amo le verdure e l integrale eviatare la pasta non è un sacrificio...bevo molto anche se serve a poco...mi faccio quasi tutte le sere una tisana con finocchio malva alloro camomilla...non salo nulla e uso il gommasio o il sesamo e poco olio grazie infinite gia il fatto di sapere che il sospetto dell insulino resistenza sia stato mensionato da lei e dal mio gine mi fa pensare di essere finalmente sulla strada giusta
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

al momento si preoccupi di produrre gli esami prescritti.

Soltanto con risultati certi si potrà considerare l'impiego di una dieta ipocalorica-ipoglucidica (attenzione: i carboidrati complessi come pasta, riso, pane...vanno inseriti quotidianamente nella dieta e non "una tantum" come Lei scrive!!) o anche l'impiego della Metformina.


Buon pomeriggio.