Utente 320XXX
Buon giorno a tutti, sono nuovo nel forum e spero che mi possiate aiutare e soprattutto che riesca a farmi capire. Sono uno studente di 26 anni e da 6 mesi ho problemi nella sfera sessuale, premetto che non ho mai avuto problemi in questo campo, e che sono fidanzato da tre anni con la stessa persona, non sono ne stressato o stanco e che sono in salute. Arrivo al dunque come ho già detto in questi ultimi 6 mesi ho dei problemi, elenco i sintomi: non riesco più ad avere erezioni complete nel senso che riesco ad avere comunque dei rapporti sessuali anche se con erezioni più deboli, non con la “durezza” (perdonate il termine) che ho sempre avuto, oltretutto le perdo molto facilmente, carenza dell’eccitazione e della libido al dire il vero sono praticamente assenti, devo sforzarmi e senza un contatto fisico non riesco, non ho più erezioni mattutine, dopo un rapporto sessuale o masturbazione mi è difficile riaverne un altro di seguito devo aspettare molte ore prima di ritentare, prima non era cosi riuscivo ad avere tranquillamente un rapporto dopo mezzora dal precedente, dopo l’eiaculazione l’erezione sparisce immediatamente prima resisteva qualche minuto, anzi ciò mi permetteva di riavere un rapporto anche subito e mi pare anche che lo sperma sia di quantità minori rispetto a prima, tutti questi problemi li ho non solo durante rapporti sessuali ma anche durante la masturbazione. All’inizio non gli ho dato peso pensando fosse un periodo ma oramai sono passati ben 6 mesi e la cosa ora mi preoccupa, due settimane fa per sicurezza sono andato da un urologo per la prima volta e dopo aver pagato ben 150 euro per la visita dove mi ha prescritto esami da fare tutti esami ormonali dal costo di 100 euro mi ha liquidato con “Al momento non necessita di terapia specifica. Può prendere blandi antinfiammatori (tipo Oki: 1 bust. al dì a stomaco pieno per 4-5 giorni)”. Scusate ma a me sembra un pò assurda questa situazione dato che sono passati mesi e io questi problemi li ho, ancora ora, ed ora mi preoccupano, trovo che ci sia un po’ di superficialità da parte di diversi urologhi con pazienti giovani, subito pronti a bollare problemi del genere come inesistenti o dovuti a problemi psicologici o per ansia, e questo l’ho riscontrato nel mio medico durante la visita che lo suppose subito e su questo forum in casi anche se diversi, spero che qualcuno di voi mi possa aiutare perché la situazione non migliora, e non so il perché, e mi preoccupa. Allego i risultati delle analisi che ho fatto, magari c è qualcuno che potrà dirmi qualcosa. Vi ringrazio anticipatamente


GLICEMIA 89mg/dL
AZOTEMIA 41 mg/dL
CREATININEMIA 1,23 mg/dL
URICEMIA 4,50 mg/dL
TRANSAMINASI GOT/AST 19U/L
TRANSAMINASI GPT/ALT 26U/L
ESTRADIOLO 17-BETA 66,11pg/
PROLATTINA 19,22ng/mL
LH 5,31mU/mL
FSH 9,35uU/mL
URINE E SPERMIOCOLTURA tutto nella norma
TESTOSTERONE 6,19ng/mL

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a questo punto,una diagnosi andrologica si impone,per cui,consultando un esperto andrologo,valuterei il quadro vascolare,eseguendo un ecocolordoppler penieno dinamico e,ovviamente,quan'altro si evinca dalla visita diretta.Va da se che il coinvolgimento prisologico sia scontato,per cui,in proiezione,un inquadramento psicosessuologico non è da escludere.Cordialità.