Utente 607XXX
Gentili dottori, sono una donna di 35 anni. Da due giorni ho difficoltà ad andare di corpo, pur avendo lo stimolo non riuscivo proprio per il forte dolore che mi provocava. Ieri sera finalmente sono riuscita a svuotarmi ma lo sforzo eccessivo mi ha provocato la fuoriuscita di abbondante sangue notato nel pulirmi con la carta igienica. Subito dopo ho avvertito un malessere generale, ho cominciato ad avere brividi e un dolore e un bruciore forte all'ano. Tant'è che ho preso un oki e sono andata a letto. Questa mattina ho notato che la temperatura era leggermente alta, non proprio febbre, nel corso della giornata al massimo è giunta a 37,8. Nel pomeriggio sono riandata in bagno, il dolore c'era sempre ma molto diminuito come anche la macchia di sangue, ma ho dovuto comunque esercitare uno sforzo e questo mi ha provocato un forte mal di testa localizzato alle tempie. Quello che vorrei sapere è se il mal di testa e l'aumento della temperatura possono essere imputate alla difficoltà che ho avuto nell'evacuare o se può essere qualcosa di più grave. Sono molto preoccupata. Devo però dire anche che vengo fuori da una influenza (tosse, mal di gola) che mi ha costretta a letto per una settimana con episodi di diarrea, che ho imputato ai farmaci che il medico mi aveva prescritto per curare l'influenza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La situazione, che non mi pare assolutamente grave o preoccupante, è tuttavia complessa, in quanto molti sono i fattori in campo: la recente influenza con tosse e mal di gola, i problemi digestivi e la diarrea causati da farmaci o chissà da cos'altro, il bruciore anale con fuoriuscita di sangue, magari segno di un episodio emorroidario acuto... Direi che mal di testa e febbre potrebbero derivare da uno di questi motivi, da più di uno, o magari da nessuno: il tutto però ha poco a che vedere con la Chirurgia (l'area dove lei ha postato il suo quesito): ci vuole piuttosto una visita da parte del suo Curante per valutare un po' il quadro clinico nel suo insieme, che comunque visto da qui non sembra particolarmente grave...
Cordiali saluti