Utente 622XXX
Salve! Credo di avere un problema: attraverso la masturbazione manuale non sono mai riuscito a raggiungere l'erezione. Voglio specificare che quando sono fortemente eccitato di solito l'erezione giunge da sola, però l'unico modo per raggiungere l'eiaculazione è quello di strofinare il pene contro il materasso, mentre con la stimolazione manuale ciò non avviene. Finora non ho mai avuto esperienze sessuali ed ho paura che ciò potrebbe ripercuotersi negativamente su di esse. Voglio inoltre aggiungere di avere recentemente scoperto di soffrire probabilmente di fimosi serrata. Può darsi che ciò possa avere un collegamento con il mio problema? Come posso risolverlo?
Grazie in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é evidente che la fimosi serrata porti ad evitare la "modalità classica" di masturbazione e privilegiare lo sfregamento.A tal fine,sia per il benessere sessuale ma anche,e soprattutto,per motivi igienici,Le consiglio di rivolgersi al proprio medico e farsi consigliare un esperto uro-andrologo che possa chiarire tutti i dubbi che riguardano la Sua genitalità riproduttiva e sessuale,oltre che risolvere la fimosi.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 622XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per la Sua risposta! Seguirò il Suo consiglio!
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
prima di approfondire alcuni aspetti della Sua sessualità e le tematiche correlate, e prima quindi di preoccuparsi inutilmente magari, Le consiglio di appurare l'esistenza dello stato di fimosi e di provvedere alla Sua soluzione chirurgica. Vedrà che molti dei problemi cui Lei accenna potrebbero trovare soluzione.
Il mio consiglio è quindi di rivolgersi al Suo Medico di famiglia e con lui programmare un controllo specialistico Chirurgico. Risolto il problema, ammesso che esista, una visita Andrologica è sempre e comunque consigliabile.
Mi tenga ancora informato se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO