Utente 209XXX
Salve, il 20 di febbraio di quest'anno ho subito aggressione e tra le tante cose al pronto soccorso san carlo milano mi hanno trovato frattura 3° falange dito medio mano destra.
Il dottore con le dita mi ha pressapoco messo in trazione la parte superiore del dito facendomi un male cane e mettendomi una stecca.
Il giorno dopo sono andato sempre in regime pronto soccorso al galeazzi per maxillofacciale e li ho proseguito le cure del dito medio.
Loro mi facevano lastre ogni settimana e la prima visita mi hanno detto che era meglio togliere la stecca che mi teneva in tensione la falange e mi hanno messo un sostitutivo di plastica che mi han detto che potevo togliere e rimettere per pulire il dito.

dopo 30 giorni ho tolto definitivamente il ditale di platica.

Un pzzetto di osso della terza falange non si e' mai rinsaldato, ed e' rimasto staccato da tutto, provocandomi ancora ora problemi di sensibilita' e fastidio...

Ad aprile ho fatto una visita al Gaetano Pini per fare un controllo su quello che avevao fatto al SanCarlo/Galeazzi e mi e' stato detto che il dito era da operare subito a febbraio ed ora era meglio salvo dolori pesanti non toccarlo piu' ...

Io ancora adesso dopo quasi 6 mesi sento ancora il dito fastidioso e penso che la situazione potra' solo peggiorare perche' il dito oltre avere gobba estetica e d essere leggermente storto, ha un pezzo di osso fuoriuscito che chissa' che danni mi fara'...

chiedo un consiglio
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

da quanto ci riferisce, sembrerebbe trattarsi di una lesione di Segond, cioè un micro-distacco osseo dorsale dalla base della falange ungueale.

Se è come penso io, l'ultima falange dovrebbe essere in semiflessione, con incapacità di estenderla attivamente.

Questa lesione, più che una vera frattura, coincide con una lesione del tendine estensore (che si inserisce proprio su quel pezzettino di osso).

Se la deformità non le procura grossi fastidi, non credo le convenga operare.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Grazie, si la falange e' in semi flessione e non posso estendere il dito completamente, rimane leggermente flesso circa 10 - 15 ° e riesco a muoverlo solo del 20 - 30 % , comunque riesco a fare il pugno e a stringere , ho la jpg della radiografia, ma qui non c'e' possibilita' di inserirla nel messaggio..
c'e' una tensione del tendine e come dicevo mi da un po' fastidio ...
quando scrivo / firmo e scrivo al computer comunque sento che c'e' qualcosa che non va ed e' un po' fastidioso.

Il medico gaetanopini mi ha detto che potrei operarlo ma dicono che non garantisco che da un punto funzionale migliori la situazione, anzi potrebbe peggiorare ...

Io non so che fare perche' prevedo di rimanere per tutta la vita con questa sensazione al dito leggermente fastidiosa...

alla lunga mi verra' una Nevrosi! :-(
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certo, un intervento a distanza di tempo dalla lesione non può certo offrire garanzie sul risultato.

Se per lei il disturbo costituisce un problema, pur con le sopracitate incertezze, potrebbe comunque fare un tentativo.
[#4] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la risposta ...
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.