Utente 320XXX
Spett.le Dottori circa 6 mesi e mezzo fa, mi sono procurato la frattura dello scafoide carpale, dopo 56 giorni di apparecchio gessato e 65 di tutore polso-mano e 60 sedute di magnetoterapia per 8 ore al giorno, sento ancora dolore e ho difficoltà nei movimenti. Cosi 5 giorni fà ho effettuato una TAC, l'esito è: Alterazioni da pseudo artrosi con esiti di frattura dello scafoide, sottile versamento in radio carpica, nella norma le altre strutture esaminate.
A cosa vado incontro? rischio l'intervento? cosa devo fare?
Vi ringrazio anticipatamente..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

mi chiedo: ma prima di rimuovere definitivamente il tutore, sono stati fatti i controlli radiografici ?

La pseudo-artrosi di scafoide, a distanza di anni, se non trattata, esita in artrosi della radio-carpica, che è un problema ben maggiore e più doloroso.

Di norma si opera, ma si può tentare un ciclo di onde d'urto, seguito da campi magnetici pulsati.

Buon pomeriggio.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Spett.le Dott. Leccese,la ringrazio per la velocità di risposta,
si, i raggi sono stati fatti in data 28/07/2013 e mi è stato consigliato di togliere il tutore per evitare ulteriore immobilizzazione dell'arto, e ho continuato con la magnetoterapia con (OSTEOBIT), visto che dai raggi il quadro clinico sembrava migliorare. Preciso che da un precedente controllo effettuato in data 30/05/2013 tramite RMN si riscontrava: versamento articolare di basso grado in radio carpica associato ad edema focale della spongiosa dello scafoide per esito di frattura traversa in pseudo-artrosi, coesiste tenosinovite della guaina dei flessori maggiormente al I e II raggio.
Nonostante le ulteriori magnetoterapie sinceramente non ho trovato benefici, anzi adesso più passano giorni e più sento dolore, ultimamente anche lavorare a computer con il mouse mi risulta difficile e doloroso.
Secondo Lei, possono bastare le onde d'urto e campi magnetici pulsati???
Spero di non chiederle troppo, ma la preoccupazione in attesa del controllo è tanta visto che si tratta della mano dx.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Andrebbe fatta una valutazione di dettaglio: se la rima di pseudoartrosi è modesta e non ci sono dislocazioni dei due frammenti, le possibilità sono discrete.

Del resto, a operare, c'è sempre tempo.
[#4] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio nuovamente....con la riserva di aggiornarlo sullo sviluppo del caso.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
OK.
[#6] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Salve Dottore a seguito di visita di controllo fatta il10/10/2013 mi hanno detto che lo scafoide è perfettamente guarito e non bisogna intervenire chirurgicamente ciò entra in contrasto con il referto della TAC che riportava una pseudoartrosi. Inoltre il dottore mi ha detto che nel trauma oltre alla frattura dello scafoide ho avuto una frattura della radio e del trapezio, ormai perfettamente consolidati. Il problema più grave che io sento ancora tanto dolore dopo 7 mesi dalla data di frattura, e all'esposizione di quanto detto il Dottore mi ha detto che si sta iniziando a formare un'artrosi. Adesso devo andare di nuovo a controllo fra 6 mesi, ma sinceramente queste visita non mi ha soddisfatto vorrei sentire un parere di un' altro chirurgo della mano. Secondo Lei, faccio bene? A suo avviso la cosa puo degenerare e crearmi ulteriori problemi. La ringrazio della sua disponibilità..
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se ha dei dubbi, potrebbe consultare un secondo specialista.

Io non ho elementi per concordare o per dissentire.