Utente 693XXX
Salve dott.mi scusi se la disturbo ma avevo bisogno proprio di un suo consulto perchè sono molto in ansia e non so cosa fare.Forse avrà già letto l'altro mio post,comunque..le ripeto brevemente quanto mi è successo.In data 24 Gennaio ho avuto un rapporto con un ragazzo che conosco molto poco,dopo questo episodio presa dall'inevitabile paura ho effettuato un primo test a 40 giorni,in un ospedale pubblico,risultato NEGATIVO;a 65 giorni l'ho ripetuto aggiungendo TPHA-VDRL,markers HBV e HCVAB,tutto risultato NEGATIVO(solo HBSAB POSITIVO,valore 110,52,mi hanno spiegato che sono vaccinata).In più i medici del reparto "malattie infettive"mi hanno fatto fare PCR-RNA HIV QUANTITATIVA,dicendo che qualora il test elisa fosse stato negativo dalla PCR sarebbe venuto fuori qualcosa...ovviamente nel caso di contagio.Dato che per avere i risultati di questo test ci è voluto più di un mese...io ho rifatto un test anticorpi a 89,90 giorni dall'evento(22 Aprile)per fortuna NEGATIVO.Oltre a ciò pochi giorni fa,esattamente il 4 Giugno,mi sono recata da una dermatologa,le ho fatto vedere i risultati dei miei test e lei mi ha detto di stare tranquila e finirla qui.Mi ha consigliato di fare più in la un pap-test,ma io ho insistito e lei mi ha visitata...ha notato due strane appendici a livello vulvare,mi ha fatto il test dell-acido acetico ma queste non si sono colorate.Lei mi ha detto che potrebbero essere escrescenze fisiologiche però per sicurezza tra un mesetto mi vorrebbe rivedere.Io le ho chiesto se era il caso di fare dei tamponi per altre mst,ma lei mi ha risposto che non era il caso dato che non ho sintomi suggestivi.Ora io non so più che pesci prendere...ho davvero bisogno di un consiglio da medico esperto.
La ringrazio sinceramente,sperando in una celere risposta.
Speranzosa '84
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente, mi sembra che il "consiglio da medico esperto" lo abbia avuto sia dai colleghi infettivologi che dalla dermatologa. Se serve comunque replico. Un test HIV a 90 giorni è affidabile, per l'epatite B è protetta. Riguardo il problema vulvare si affidi a chi ha avuto la possibilità di visitarla.
[#2] dopo  
Utente 693XXX

Iscritto dal 2008
Ha ragione dottore,mi scusi per l'insistenza,ma non volevo assolutamente dubitare dei pareri che ho ricevuto sino ad ora,anzi..volevo solo sentire altre "campane"perchè in merito a questo argomento,così delicato,noto molta discordanza di idee,tutto qui.Comunque grazie mille.
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente comprendo bene la preoccupazione, che riguardo la propria salute non è mai abbstanza, tuttavia a volte si rischia di far confusione, quindi in linea di massima conviene affidarsi ad uno specialista.