Login | Registrati | Recupera password
0/0

Referto diagnosi istologica ,solo gastrite?

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012

    Referto diagnosi istologica ,solo gastrite?

    Salve,

    vorrei gentilmente chiedervi info sul referto di una biopsia gastroscopica che ,a detta del medico, indica una gastrite cronica da pilori....ma è solo gastrite? ho fatto la gastroscopia proprio per pylori e celiachia, per dei disturbi gastrointerici che ho da quasi un anno tra cui feci strane (...
    di tutti i tipi) ,gastrite,areofagia,reflusso etc..

    Referto:

    Stomaco-lembi di mucosa gastrica di tipo antrale,transazione antro corpo e tipo corpo.
    A livello antrale e della mucosa di transizione, note di gastrite cronica attiva ad attivita' di grado moderato con aspetti di gastite follicolare e di metaplasia intestinale completa.
    A livello del corpo ,fenomeni gastrite cronica superficiale attiva.
    Presenza di H.Pilori.
    Duodeno-Lembi mucosi caratterizzati da sostanziale conservazione dell'architettura villo criptica con note focali di infiammazione attiva e di iperplasia delle ghiandole di brunner.......

    "Inquietante"

    Cordialmente...



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 269 Medico specialista in: Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Risponde dal
    2012
    Scusi, dove è il referto?


    MARCO BACOSI MD PhD
    Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
    Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    mi perdoni l'ho aggiunto...



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 269 Medico specialista in: Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Risponde dal
    2012
    Gentile amico, si tratta di una forma lieve di infiammazione dello stomaco e del duodeno!
    Il tutto potrà essere risolto (se il medico che la segue lo riterrà opportuno, in funzione dei sintomi) con una terapia mirata!
    Cordialmente!

    Mi accorgo ora che ha presentato oggi una nuova richiesta di consulto con la stessa identica domanda!
    Non è corretto nei miei confronti!


    MARCO BACOSI MD PhD
    Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
    Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    mi scusi ho pubblicato il messaggio senza referto per errore e dopo aver modificato il messaggio pensavo che il referto non fosse visibile non avendo ricevuto risposta e quindi ho riaggiunto il consulto non era mia intenzione recarle scorrettezza.

    Comunque grazie per la risposta , una sola domanda questa infiammazione puo provocare un cambiamento nella consistenza e colorazione delle feci? cosa ,tra l'altro, che perdura da 9 mesi?

    Cordialmente



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 269 Medico specialista in: Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Risponde dal
    2012
    Non dovrebbe avere alcuna influenza sulle caratteristiche delle feci.


    MARCO BACOSI MD PhD
    Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
    Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    Ok , quindi sono di nuovo punto e a capo , mi scuso se le rubo tempo ma approfitto della sua presenza per farle qualche domanda visto che il mio medico mi liquida spesso troppo facilmente .

    Considerato che celiaco non sono e nemmeno il pilori quindi causa diarrea, ho letto che il pilori aumenta l'acidita' gastrica ,puo' l'acidita eccessiva non essere completamene assorbita dal colon e quindi far risultare le feci molli e acide?ho letto anche che i sintomi dell'epatite alimentare possono perdurare anche un anno,puo essere quello?
    cosa ne pensa lei dell'idrocolontereapia?

    Ricordo bene che tutto è cominciato nell'intersecarsi di piu fattori ,
    -il periodo natalizio dove ho mangiato malissimo cosa anomala per me considerato il mio regime di alimentazione sana
    -Latte di soia, consumato per circa 3/4 mesi mi ha praticamente distrutto ogni volta che lo bevevo la mia pancia borbottava e la mattina mi svegliavo con il mal di pancia finche ho dovuto eliminarlo dalla dieta.
    -Ho smesso di fumare .
    -Ho subito un operazione chirurgica (setto nasale)
    -Periodo depressivo post-incidente

    mi perdoni per le eccessive domande ma è un calvario..





  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 269 Medico specialista in: Gastroenterologia e endoscopia digestiva

    Risponde dal
    2012
    Troppa carne al fuoco senza poterla visitare!


    MARCO BACOSI MD PhD
    Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
    Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    lei visita solo a Pomezia?



Discussioni Simili

  1. Gastrite ?
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19/09/2013, 19:45
  2. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 19/09/2013, 12:26
  3. Intossicazione alimentare e gastrite
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 18/09/2013, 12:01
  4. Gastrite antrale
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25/09/2013, 10:23
  5. Su consiglio del medico
    in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 25/09/2013, 11:18
ultima modifica:  28/10/2014 - 0,17        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896