Utente 320XXX
Gentile Dottore,
Mi chiamo Franco ed ho 34 anni, il mio problema è iniziato circa 10 anni fa, una sera mi accorsi di avere un bozzo enorme pruriginoso sulla schiena, dopo qualche ora vomitai e andai a letto.
La mattina seguente mi svegliai con dei ponfi contornati da una linea rossa di circa 2 millimetri, queste macchie comparirono dal tronco in su (faccia, testa, poco sul torace, mani ecc…)
Nel corso della giornata si allargavano sfumandosi e unendosi con le macchie più vicine, diventando un'unica macchia gigante, per poi sfumare e sparire, ricomparendo in altre parti.
Spaventato mi recai da un dermatologo il quale non capendoci nulla mi prospettò una biopsia. Mia nonna mi consigliò di recarmi all’ospedale di Milano, dove mi chiesero se nelle ultime 36 ore avessi assunto farmaci, la risposta fu Moment, e la diagnosi fu allergia all’ibuprofene, la cura fu antistaminico e pomata al cortisone.
I ponfi sparirono lentamente, successivamente feci dei test che si conclusero positivamente per capire se avessi potuto assumere l’Aulin e la Tachipirina. Per eseguire questo test mi dovetti recare all’ospedale per quattro giorni dalle 7 alle 10 del mattino, il primo giorno assunsi un quarto della pastiglia Aulin il secondo giorno metà, il terzo tre quarti e il quarto giorno l’intera pastiglia, il test si rifece con la Tachipirina.
Fino a poco tempo fa il fenomeno non si è mai più ripresentato. Prima dell’estate l’allergia anche se in forma più lieve si ripresentò, i famaci presi nelle ultime 36/48 ore furono la Melatonina incapsula e il Tachikaf (che prendo spesso perché soffro di cefalea e quindi lo escluderei).
Oggi anche quando assumo la Tachipirina le macchie, anche se in forma più lieve, (sia in termini di durata che di prurito) si ripresentano.
Scrivo sul Vs. Blog per chiedere aiuto, dopo essere stato da diversi specialisti non sono stati in grado di darmi una risposta esaudiente alla mia domanda.
Vivo con la preoccupazione che se dovessi prendere un farmaco sbagliato potrei avere delle conseguenti gravi, quindi anche quando sto male cerco di non prendere nulla.
Di seguito allego dei Link dove potete verificare la mia allergia:
http://imageshack.us/photo/my-images/24/3lje.jpg/
http://imageshack.us/photo/my-images/138/svk5.jpg/
http://imageshack.us/photo/my-images/62/i6mj.jpg/
http://imageshack.us/photo/my-images/812/giyi.jpg/
http://imageshack.us/photo/my-images/802/nngg.jpg/

Vi ringrazio per l’aiuto che potrete fornirmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Paolo Fancello
24% attività
8% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Caro Franco,sarebbe stato opportuno come primo atto, fare una diagnosi di ipersensibilità all'ibuprofene(moment), per verificare, mediante un test di tolleranza/scatenamento, analogo a quello che è stato fatto con la nimesulide(aulin) e il paracetamolo( tachipirina), se effettivamente quello era il responsabile della manifestazione clinica. Lo so, è più facile e conveniente trovare un farmaco alternativo, magari con un meccanismo d'azione più tolerabile, che è quello che è stato fatto con dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) deboli inibitori della ciclosigenasi. Come secondo passaggio sarebbe stato opportuno testare un'altro FANS maggiore o forte inibitore delle ciclossigenasi come il Ketoprofene(orudis), o l'acido acetil salicilico(aspirina), per verificare se Lei è un reattivo monosensibile o polisensibile ai FANS. Naturalmente sarebbe opprotuno sapere se Lei già soffre di orticaria, indipendentemente dall'assunzione di FANS, o se soffre di rinite magari con poliposi nasale (cefalea) o asma. Inoltre bisognerebbe verificare se ci sono dei fattori favorenti come l'autoimmunità tiroidea, o l'assunzione di farmaci come alcuni antipertensivi ace-inibitori, o la presenza di una allergopatia da inalanti.Non si deve preoccupare di tutti i farmaci, poichè probabilmente la reazione di ipersensibilità è legata olo al meccanismo d'azione dei FANS. Lei stesso ha potuto notare come con l'ibuprofene ha avuto una manifestazione più intensa e con il paracetamolo(Tachicaf), più lieve.Si ricordi che anche se ha ben tollerato la nimesulide e il paracetamolo, e pur essendo questi dei deboli inibitori delle ciclossigenasi o FANS minori, possono comunque scatenare l'orticaria in modo dose dipendente.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,

la ringrazio per la risposta, questa mattina ho fissato una nuova visita per il 21 ottobre, spero di riuscire a risolvere il mio problema.

Saluti
FM