Utente 252XXX
buona sera dottori. vi scrivo perchè negli ultimi due o tre mesi sto soffrendo spesso di alito cattivo. non sempre, x fortuna. ma ogni tanto mi sento dire dai miei genitori che mi puzza l'alito. eppure io i denti me li lavo, e non credo proprio di avere carie. forse il problema è dovuto al fatto che ho una digestione lenta, e spesso ho bruciori allo stomaco e all'esofago? oggi x dire me li sono lavata due volte e ci ho passato anche il filo interdentale, ma mia madre mi ha detto che sapeva di cattivo. a quel punto mi sono lavata i denti per la terza volta e finalmente l'odore cattivo è passato. ma a cosa è dovuto secondo voi? ripeto, non mi succede sempre. certo, la cosiddetta fiatella di prima matitna, prima di lavarmi i denti, ce l'ho sempre, ma quello credo sia piuttosto normale. ma in giornata non sempre mi resta cattivo. a volte però si,e sento addirittura quasi un cattivo odore se non... sapore venire dall'interno. mi chiedo a questo punto se la mia puzza sporadica è nella norma oppure no. il mio ragazzo mi ha detto che quando usciamo insieme non mi ha mai sentito l'alito cattivo, a parte magari un odore poco fresco come dire, subito dopo aver finito di mangiare, o appena sveglia. però mi chiedo quando è da definirsi un caso, e quando è da reputarsi un... problema? ah dimenticavo, spesso mi viene l'acetone dopo mangiato che è molto fastidioso. e spesso ahimè mangio porcherie prima di andare a letto, anche se so che non si dovrebbe. per non parlare dei pisolini che a volte mi concedo dopo pranzo.. forse sono proprio queste mie abitudini il problema? la mia domanda è: rallentando la digestione xkè mi corico subito dopo aver mangiato, l'alito più facilmente può diventare cattivo? mangio anche spesso troppo velocemente. ci metto normalmente 10 minuti per finire un pasto. anche questo può incidere sulla digestione, e di conseguenza sull'odore dell'alito? grazie in anticipo!
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'alitosi può dipendere da diversi fattori tra cui certamente una dieta squilibrata con conseguente alterazione della flora batterica intestinale, cattive abitudini alimenari come frequenti fuori-pasto, e patologie gastriche come il reflusso g.e.
Comunque se il suo ragazzo non ha notato nulla di anormale o comunque di insopportabile, o le ha dato un'incontestabile prova d'amore ! (:D) oppure si tratta più semplicemente di episodi sporadici non inquadrabili come alitosi vera e propria.
Cordiali Saluti