Utente 241XXX
Egregi medici, vi contatto in merito ad alcuni valori delle analisi di mio padre.
Quest'oggi abbiamo ritirato le analisi del sangue e abbiamo riscontrato alcuni valori fuori i livelli massimi.

GLICEMIA 114 tra 60-100
AZOTEMIA 52 tra 10-50
COLESTEROLO TOT. 229 fino a 200
COLESTEROLO LDL 153 inf. 130
GAMMA GT 145 fino a 50
FERRITINA 371 TRA 15-300

Questi sono i valori che sono usciti sfalsati e quelli più preoccupanti sono gli ultimi due. Gli altri valori sono tutti nella norma
Da premettere che insieme a queste sono state fatte anche analisi delle urine le quali sono risultate tutte perfette.
Vorrei avere un parere da voi perchè sono molto preoccupato.
Lui in passato è stato soggetto EPATITE alimentare causata da un abuso di cozze crude.
lui è solito, soprattutto in estate, a mangiare cozze.
attendendo una vostra risposta
vi porgo i miei saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I valori da lei rappresentati non consentono un preciso indirizzo diagnostico,
in quanto, come saprà sono numerose sia le cause che possonno portare ad una elevazione della ferritina (infiammazioni croniche, disturbi metabolici, etc.) sia ad un aumento della GGT (cause intraepatiche, extraepatiche, abitudini voluttuarie come il consumo di alcol, etc.).
Sarà pertanto utile affidarsi ad un gastroenterologo per un crretto percorso diagnostico.

La pregressa Epatite A da lei citata va esclusa dal novero delle cause possibili.

La Glicemia alta a digiuno merita approfondimento diabetologico.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dottore per la celere risposta. Mi sono dimenticato di scrivere una cosa. Da gennaio mio padre è in cura con UNIPRIL 10mg per curare un ipertensione elevata. Ho notato che tra le componenti del farmaco ci sono ossido di ferro giallo e rosso E 172. Può essere causa di sovraccarico di ferritina? Purtroppo avrebbe dovuto fare dopo 3 mesi il controllo ma a causa di problematiche non sono stati effettuati gli opportuni accertamenti. La ringrazio anticipatamente
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'aumento degli enzimi epatici è un effetto indesiderato poco probabile del farmaco citato,
che non spiegherebbe l'aumento della ferritina.

Le rinnovo l'invito ad intraprendere un percorso diagnostico utile con l'aiuto di uno specialista.

Prego
[#4] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Dottore buon giorno, non le ho risposto prima perchè stavamo aspettando l'esito dell'ecografia all'addome.. Nulla di rilevante e tutto nella norma.
Le devo far presente una cosa. Nella mia famiglia abbiamo voluto eseguire i test di ereditarietà avendo alcuni casi particolari in famiglia.. Siccome il primo ad eseguire queste analisi è mio cugino, ieri abbiamo avuto l'esito ed è uscito fuori che è soggetto ad una rara malattia l' ACERULOPLASMINEMIA. Mi sono informato attraverso internet e pare che la causa della mancanza di questa glicoproteina porti all'aumento della ferritina.(guarda caso mio padre ha la ferritina alta). Leggo anche che questa malattia porta con se alcune sintomatologia, che mio padre a 53 anni non ha riscontrato come tremore, rigidità, difficoltà ad articolare le parole.
Andremo a fondo eseguendo delle analisi accurate.
Attendendo una sua risposta, la ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se suo padre è in attesa del responso,
il fatto che non abbia sintomi neurologici,
lascia spazio all'ipotesi di una negatività del riscontro.

Prego
[#6] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
dottore la ringrazio per la celere risposta. Purtroppo avendo avuto risposta adesso dell'esito delle analisi di mio cugino, mio padre provvederà martedi ad eseguire il test. Ad ora, a parte quella lieve glicemia alta, nessun sintomo correlato a questa patologia. Anzi facendo un lavoro, con il quale deve usare memoria per presentare nuovi prodotti, posso dire per certo che danni neurologici al momento non ce ne sono.
[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Prego
[#8] dopo  
Utente 241XXX

Iscritto dal 2012
Egregio dottore, mi scuso se fin ora non mi sono fatto sentire ma oggi è arrivato l'esito delle analisi e della ceruloplasmina.

COLESTEROLO DA 150-200 226
GGT DA 7-64 110
CERULOPLASMINA DA 20.0-63.0 13.1
FERRITINA DA 18-341 372

QUESTI SONO I VALORI CHE SONO USCITI SPOSTATI MA CHE DALLA VOLTA PRECEDENTE SONO DIMINUITI LEGGERMENTE.
I VALORI DI CERULOPLASMINA TROVATI IN MIO CUGINO SONO BASSISSIMI E INVECE IL VALORE DI MIO PADRE (RIPORTATO PRECEDENTEMENTE) SI RISPECCHIA CON IL VALORE CHE HA LA MADRE DI MIO CUGINO, NON CHE DORELLA DI MIO PADRE (DI ANNI 62).
SONO UN PO' PREOCCUPATO, SPERO IN UNA SUA CELERE RISPOSTA.
UN'ALTRA COSA LE VORREI CHIEDERE. INFORMANDOMI TRAMITE INTERNET, HO LETTO CHE SOLO NEL CASO IN CUI I DUE GENITORI ABBIANO UN DEFICIT DELLA CERULOPLASMINA SI PUò STABILIRE CHE UN FIGLIO POSSA AVERE UNA PERCENTUALE DI CONTRARRE QUESTA MALATTIE.
DOBBIAMO SOTTOPORCI AL TEST ANCHE IO E MIO FRATELLO?
SIAMO AMBEDUE MICROCITEMICI PERCHè ABBIAMO PRESO DA MIA MADRE.
ATTENDO UNA SUA RISPOSTA.
SALUTI
[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sarebbe preliminarmente utile una valutazione specialistica diretta da un genetista.

Saluti cordiali