Utente 260XXX
Buongiorno,sono una donna di 42 anni e da circauna settimana provo un continuo dolore al braccio sinistro che a volte si irradia dalla spalla al polso dando anche una senzazione di informicolamento.se mi tocco il seno sinistro accuso dolore anche quando mi piego in avanti.premetto che a luglio di quest'anno mi sono recata al PS per due volte, dove mi hanno rimandato a casa con la diagnosi toracodinia non specifica eseguito ECG normale ,enzimi cardiaci nella norma con presenza di lieve leucocitosi e lieve aumento della PCR, E.O toni ritmici ecoscopia normale lieve tendenza al prolasso mitralico aorta normale pericardio normale sezioni dx nei limiti, quindi se non sbaglio non dovrei avere problemi di cuore?!
mi sono recata dal mio medico che mi ha fatto eseguire esami del sangue dove sono risultata anemica,quindi mi ha prescritto cura con ferrograd per 40 giorni dicendo che questi fastidi si possono associare all'anemia o alla mia ernia jatale che soffro,anche se resta dubbiosa sul fatto del cuore.
ieri accusavo ancora questi dolori irradiati anche alla scapola e dolore se tocco all'altezza della bocca dello stomaco,mi ha prescritto del paracetamolo e se i dolori persistono di provarecon del carvsin per escludere il cuore.ho preso il paracetamolo ma il dolore al braccio persiste.
gentilmente volevo chiedere può essere questo dolore un sintomo di un probabile infarto o problema cardiaco?se al pronto socorso no è emerso nulla (questo però a luglio) non è che nel frattempo la situazione siacambiata? devo ascoltare il mio medico e prendere il carvasin per il cuore o mi sta mettendo solo ansia?premetto non fumo e non ho mai fumato ,peso 75 Kg sono alta 162 cm non bevo e seguo una dieta per ernia jatale.posso essere un soggetto a rischio infarto?nella mia famiglia ci sono problemi di pressione alta che io non ho (110/70) e diabete mio papà venuto fuori dopo u'operazione dove ha subito una lesione al pancreas.
Un ultrima domanda,può un infarto scatenarsi solo con dolore al braccio e non al petto?
gentilmente vorrei avere una risposta in merito in quanto il mio pensiero è sempre rivolto al cuore.
nell'attesa porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori che le riferisce , pur con i limiti del rapporto telematico, non paiono essere di pertinenza cardiologica.
Ne parli al suo Medico per valutare la opportunita' di programmare altri esami, come un ECG sotto sforzo.
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore per la sua veloce risposta,se non ho interpretato male la risposta anche per lei , questi miei sintomi non sarebbero dovutial cuore,però mi consiglia eventualmente un ECG sottosforzo,quindi potrebbe darsi che la situazione, valutata normale a luglio dai cardiologi che mi hanno visitata,potrebbe essere cambiata?! devo preoccuparmi per il mio cuore?
Grazie mille ancora per la sua risposta,cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei e' giovane, ma non giovanissima ed in sovrappeso (dai dati che ha inserito) e pertanto, anche ai fini di tranquillizzare lei, un ECG da sforzo e' opportuno.
Arrivederci
cecchini
[#4] dopo  
Utente 260XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille e buona serata.