Utente 655XXX
La situazione sembra molto grave. Infatti dagli esami risultano percentuali allo 0 % nelle voci riguardanti la motilità dello sperma. Nella morfologia spermatozoi risulta allo 0% anche la voce forme normali....
ph 8.0
colore grigiastro
viscosità normale
numero spermatozoi 1,5
numero spermatozoi eiaculato 3.63
cellule rotonde 0,02
leucociti 886
vitalità 82%
Conclusioni diagnostiche :
oligozoospermia Astenozoospermia Teratozoospermia.

Ho appena ritirato questi esami quindi ancora non ho avuto nessun consiglio medico.
Spero che qualcuno posso aiutarmi a capire il dafarsi. Grazie dell'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Utente,

Le cause dell'alterazione seminale possono essere varie; in termini di probabilità se non ha avuto problemi testicolari in passato potrebbe trattarsi di un varicocele, patologia che si può correggere.

Le posso consigliare in primis di ripetere lo spermiogramma talvolta ci sono variazioni ampie.
Bisogna comunque capire il problema ed a tale riguardo bisognerebbe partire da una visita andrologica.

Ci tenga informati se può essere di aiuto.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 655XXX

Iscritto dal 2008
Si Varicocele bilaterale. Controllata quando avevo 18 anni e secondo il consulto del medico non c'erano problemi. ora sono passati 8 anni e mi ritrovo con i seguenti valori.
Grazie per la sua risposta
[#3] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Ha per caso avuto un criptorchidismo? (uno dei due testicoli non è sceso nella borsa scrotale?). Comunque farei prima di tutto una correzione flebografica del varicocele (assolutamente non chirurgica) e successivamente una crioconservazione dei pochi spermatozoi che ha.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

una situazione come la sua dovrebbe, prima di tutto, essere confermata da almeno 2-3 esami seminali e da una scrupolosa visita specialista andrologica prima di poter affermare che si tratti delle conseguenze di un varicocele.
Che il varicocele debba essere risolto con tecnica "assolutamente non chirurgica" è oggetto di discussioni e articoli sui più rilevanti convegni specialistici e trattati del settore da oltre 20 anni, senza che ancora si sia potuto dimostrare la superiorità di una tecnica rispetto all'altra.
Che senso ha crioconservare gli spermatozoi di un soggetto oligozoospermico che non debba essere vasectomizzato, o sottoposto a chemio o radioterapie ??
Forse è meglio utilizzare quelli che vengono eiaculati spontaneamente
Segua le indicazioni dello specialista che le da più fiducia
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Gabriele Antonini
40% attività
8% attualità
16% socialità
SPAGNA (ES)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Varicocele bilaterale....
Assolutamente tecnica Flebografica!
La crioconservazione è in ottica futura per avere comunque una tranquillità e non arrivare impreparato ad una eventuale azoospermia; non tutti a 26 anni hanno la possibilità o la volontà di avere un figlio.
Se leggiamo meglio le domande forse possiamo dare risposte più precise ed utili senza fare sciocche polemiche in ogni circostanza...
Saluti
[#6] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Lettore,
ritengo sia importante che si affidi ad un andrologo esperto che l'aiuti a capire le cause e le dia le giuste indicazioni diagnostico-terapeutiche.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 655XXX

Iscritto dal 2008
Volevo aggiungere che ho un calo del desiderio, infatti al momento dell' esame ho fatto una grande fatica per raggiungere eiauculazione. il colore dello sperma di solito è più bianco. Volevo poi sapere se lo sforzo fisico può caratterizzare le dimensioni del volume di varicocele.
Per ultimo volevo sapere se una patologia del genere può interrompere la vita sessuale di una persona.
Grazie a tutti per la cortese risposta.

Cordiali saluti.
[#8] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
1) Il varicocele oltre alla funzione spermatogenetica può danneggiare anche la parte del testicolo con funzione endocrina, che produce cioè gli ormoni sessuali.
Ma non vorrei spingere le ipotesi troppo oltre, portano facilmente fuoristrada, il suo è un problema da affrontare direttamente con un andrologo esperto.

2) Sì, sforzi fisici intensi e persistenti possono peggiorare l'entità del varicocele.

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 655XXX

Iscritto dal 2008
Se può essere d'aiuto per risalire al problema, Da poco ho effettuato anche delle analisi del sangue molto estese, di cui è emerso un valore molto basso cioè quello del colesterolo totale. Aggiungo che ho una corporatura molto esile e sento spesso spossatezza. La mia paura che la cosa sia correlata.
Grazie dell' attenzione.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
quello che ci scrive ricorda anche a noi specialisti che in situazioni cliniche particolari come la sua è sempre importante fare, dopo avere ripetuto un esame del liquido seminale (come giustamente già detto anche dal collega Maio), una attenta, diretta e completa valutazione clinica andrologica prima di prendere poi una direzione precisa a livello sia diagnostico che terapeutico.
Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
[#11] dopo  
Dr. Raffaele Prudenzano
44% attività
8% attualità
20% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile Utente
Una volta stabilita diagnosi e indicazioni, Le consigliere di prendere in considerazioni,tra le varie tecniche,anche quella endovascolare mediante sclero-embolizazione retrograda;troverà tutte le informazioni sull'intervento si MinForma.Per qunto riguarda la sede Milano e "interland" sono provvisti di ottimi centri
Distinti saluti
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che lo sconfortante quadro seminale che emerge dallo spermiogramma andrebbe inserito nel contesto più ampio di un compelto controllo andrologico. Prematuro parlare di correzione del varicocele bilaterale. A tale proposito mi piacerebbe conoscerne il grado. Semmai occorrerebbe ripetere in maniera seriata nel tempo i controlli seminologici ed approfondire il dato dell'innalzamento del pH, sospetto segno di flogosi seminale.
Se il quadro seminale si confermasse nel tempo per quello che vedo oggi, con un quadro seminale come il Suo vedo molto ridotti gli spazi per un intervento correttivo dei varicoceli. Anche il più roseo dei risulati di uan correzione non sposterebbe di una virgola i problemi connessi con la Sua capacità procreativa che, di certo, dovrà avvalersi di altre strade per relaizzarsi. I Suoi varicoceli, forse, e sottolineo forse, andavano trattati molti anni fa...
Al momento non vedo poi alcuna indicazione alla crioconservazione del liquido seminale...
Insomma, a mio parere siamo ancora nello stadio della procedura diagnostica (biopsia tetsicolare?) e non di quella terapeutica.
Il mio consiglio è affidarsi ovviamente alla superviisone di un Collega Specialista Androlgo.
[#13] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile utente, condivido le prudenti considerazioni di alcuni colleghi prima di parlare di una eventuale corerezione. Sin'ora ha eseguito un solo seminale che presenta un quadro certamente allarmante. Si affidi all'andrologo per eseguire gli ulteriori accertamenti necessari. Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 655XXX

Iscritto dal 2008
rifarò al più presto gli esami. Poi mi cercherò un andrologo esperto qui a milano.
Grazie per i consigli.
[#15] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Ritengoo sia la strada migliore.
[#16] dopo  
Utente 655XXX

Iscritto dal 2008
ho effettuato di nuovo il test, ma niente risultati... ( non valutabile)
Una domanda:
Una rettilineizzazione cervicale non diagnosticata portata avanti nel tempo puo essere una causa di motilità degli sperma o comunque del quadro clinico citato?

Ps:Sono ancora alla ricerca di un andrologo
Grazie dell'attenzione
[#17] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Provi a cercare un andrologo esperto di riproduzione su questo sito (home page) o sul sito della società italiana di andrologia (www.andrologiaitaliana.it.

Cordiali saluti)
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei vive a Milano... Nella ricerca di un consulto andrologico, ha fortunanatemente la più ampia scelta possibile. Strutture pubbliche Universitarie od Ospedaliere e Strutture Private qualificate. Non mi sembra un problema. Se avesse dubbi o imbarazzi sono certo che il Suo Medico di famiglia saprebbe senza dubbio indirizzarLa.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Utente 655XXX

Iscritto dal 2008
Salve a tutti, e spero di avere gentilmente risposte tempestive.
A fine ottobre sono riuscito a essere visitato da un andrologo il quale mi ha fatto fare degli esami di cui oggi ho i risultati
S-FOLLITROPINA 12,6 UI/L (1,5-12,4)
S-LUTEOTROPINA 11,8 UI/L (1,7-8,5)
S-TESTOSTERONE 8,3 NG/ML (2.8-11,0)

in più mi è stato diagnosticato nell'ultimo spermiogramma un stato di azoospermia oltre a oligozoospermia Astenozoospermia Teratozoospermia..

Devo assolutamente fare qualcosa dal momento che non riesco ad avere un rapporto sessuale nonostante le tante occasioni.

riporto anche i valori degli altri ormoni fatti tempo fa
ft3 2,8 pg/ml (2-4)
ft4 1,46 ng/dl (0,70- 1,70)
tsh 1,59 uU/ml (0,25-5,00)

P-fibrinogeno 267 mg/dl (150-400)

Tengo presente che ho una varicocele bilaterale.

Grazie dell'attenzione e prego di rispondermi sinceramente anche se il caso è disperato.
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il quadro è disperato e non molto ben definito.

L'azoospermia è un problema , l'oligoastenoteratozoospermia un altro!

Ci faccia sapere.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it