Utente 320XXX
Salve

Sono un giovane di 20 anni che voleva porvi un quesito. Non ho mai avuto rapporti con l'altro sesso ma ho notato durante la masturbazione che arrivo all'eiaculazione senza erezione e senza che neanche il glande fuoriesca. Ho capito purtroppo tardi che la cosa deriva dalla pratica di masturbazione non corretta. In precedenza non me ne sono preoccupato troppo per il fatto che comunque avevo piacere e godimento dalla pratica così come era. Ho provato quindi a seguire la metodologia corretta ma a questo punto arrivo con molta fatica ad un' erezione parziale che non porta comunque alla fuoriuscita del glande se non in minima parte e tantomeno all'eiaculazione. Riesco a far fuoriusire il glande solo con il pene quasi completamente rilassato.

Sinceramente sono molto preoccupato e vorrei ricevere una vs opinione in merito

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,mi sembra evidente che si tratti di una fimosi serrata che,quindi,va corretta chirurgicamente .Ne apporfitti per sottoporsi ad una visita specialistica.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 320XXX

Iscritto dal 2013
Egregio dottore la ringrazio per la risposta.

Ho letto buona parte degli articoli che sono presenti sul forum in merito all'argomento e mi pare sia proprio il mio problema e volevo porle qualche domanda:

1) Lei dice che si tratta di fimosi serrata ma da flaccido riesco a scoprire il pene interamente. In questo caso non si tratterebbe di fimosi non serrata?Cambierebbe qualcosa?

2) Ho letto di diversi pazienti che hanno subito interventi chirurgici e soprattutto del loro decorso. Dal momento che lei parla nella sua risposta di "correzione chirurgica" le chiedo se non c'è altra alternativa possibile alla pratica della circoncisione. Inoltre a parte il deorso può fornirci qualche indicazione in più sull'intervento? E' in day hospital o presuppone il ricovero?

3) Ci può essere un fattore ereditario alla base del problema? Ho saputo che mio cugino si è operato l'anno scorso per lo stesso problema. Lui aveva addirittura 33 anni. Siccome ho dei timori a trascurare il problema ma non vorrei essere precipitoso mi chiedevo se conviene intervenire più in là con l'età o meno. In altri termini è meglio intervenire a 25 o addirittura a 30 anni o è controproducente attendere?

Sicuramente mi sottoporrò ad una visita specialistica perchè mi sono reso conto di aver in ogni caso sottovalutato il problema.

Proprio per questo, per la disponibilità dimostratami e per mi auguro quella che mi dimostrerà con un'ulteriore risposta la ringrazio immensamente. Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se il prepuzio non si evagina sul glande in erezione,l'unica soluzione è l'intervento chirurgico.La fumosi,serrata,semiserrata o relativa,non ha una familiarità.meno che meno con i cugini...Prima si opererà e prima fruirà del benessere relativo.Cordialità.