Utente 320XXX
Gentili Dottori
circa 4 anni fa per un persistente mal di stomaco mi sono recato al pronto soccorso. Dopo vari accertamenti, e un ECG, mi diagnosticano una sospetta sindrome di Brugada. Dopo altri ECG, vista la non familiarità, vista la asintomaticità, il medico che mi ha visitato mi a detto di stare tranquillo e di non fare altro se non altri ECG periodicamente. Successivamente quindi, mi sono sottoposto ad altri ECG, (altri 6 o 7 in questi 4 anni) tutti con esito negativo, credendo quindi che fosse dipeso da qualcosa di momentaneo. In questi giorni, preoccupato da un'alterazione di alcuni odori, ho nuovamente effettuato una visita cardiologica. Nella circostanza l'ECG ha evidenziato nuovamente la sospetta Sindrome. L'attuale medico mi ha proposto la visita elettrofisiologica. Io sono fortemente dubbioso sull'effettuarla o meno per due motivi: 1 perchè ho letto che comunque in ogni caso non è predittiva la 100%. 2 perchè comunque vista la non familiarità e la asintomaticità, molto probabilmente non mi impianterebbero un defibrillatore (che comunque non voglio). Vi chiedo, esiste un altro accertamento che mi faccia evitare lo studio elettrofisiologico o quello con ajmalina? Ho sentito di una nuova particolare risonanza magnetica al cuore, è vero? Se si, potreste indirizzarmi per qualche centro a Roma che la effettua? P.S. ho 40 anni ed un fratello di 43 che per lavoro fa spesso ECG tutti negativi. Saluti, Max

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L ' ECG e' come un film e andrebbe visto prima di dirche lo hannoe se e' bello o brutto: giudicare un film sulla base del parere di altri hanno visto non e' corretto.
Puo' eventualmente inviarmi una copia dell' ECG "incriminato" alla mia mail cecchinicuore@gmail.com

E' chiaro che se il sospeto venisse confermato il test all'aimalina o lo studio elettrofisiologico sarebbero piu' che consigliabili, dal momento che la risonanza magnetica non serve assolutamente a diagnosticare un sospetto di Brugada.
Arrivederci