Utente 252XXX
Buongiorno dottori. Vi scrivo per conto mio e anche per conto del mio ragazzo, con cui sto da otto mesi. Lui è un tipo che ha sempre avuto tempi molto lunghi a letto, ma da quando a maggio gli si è rotto il frenulo la situazione è peggiorata. Gli ci era voluto un po' di tempo prima di guarire naturalmente, ma con un po' di pazienza era andato a posto tutto (nel giro di 1 mese e mezzo). Non capisco perchè però da dopo l'incidente, lui si sia fissato solo su una posizione: o meglio tutte quelle in cui la donna sta davanti all'uomo. A me ha spiegato che rompendosi il filetto, sente molto meno nelle altre posizioni frontali, e che... sente ancora un po' di fastidio quando lo facciamo nella posizione ''classica''. Sostiene che il profilattico andando a sfregare contro la pelle gli irriti la zona dove si era rotto. Il problema però è che non so quanto credere a questo suo presunto fastidio, dal momento che da 4 mesi a questa parte comunque un paio di volte l'abbiamo fatto pure nella classica posizione e tutto è filato liscio. Lui continua a dirmi, visto che sono stufa di farlo solo come piace a lui, che vedrà di... impegnarsi a far l'amore dal davanti, ma accidenti mi chiedo, è possibile che davvero da quando gli si è rotto il frenulo, sia diventato così tanto uno sforzo far l'amore che non sia "da dietro"? Chiedo perciò a voi che ne sapete di più: questa è una cosa comune a chi gli si è rotto? Alludo al fatto di sentir meno dal davanti, e di sentire ancora del fastidio dal davanti, ma non da dietro (è proprio questa la cosa che non mi so spiegare). Tra l'altro è un periodo che mi sento molto depressa per via di questa cosa, dal momento che ogni volta che ci proviamo in una posizione che non sia quella, si rivela sempre fallimentare, e il mio livello di autostima sta calando a dismisura. Anche perchè mi sorge a questo punto il dubbio che queste siano solo scuse per poter ottenere sempre e solo le posizioni che più gli aggradano (è un periodo che lo facciamo molto meno, quindi non vorrei che forse abbia la libido bassa, motivo per cui preferirebbe quella ripetitiva posizione essendo "la più facile" per lui. Oltretutto mi continua a dire che se invece lo facessimo non protetto, al contrario tutte le posizioni gli andrebbero bene e non avrebbe più fastidi di sorta [guarda caso] nda). Voi cosa ne pensate? Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
non ho capito granchè, che non è ben chiario se in questa ricerca di varie e diverse posizioni vi siano fattori psicogeni o meccanici. Il frenulo rotto va visto e valutato e aggiustato da collega. Queste autoguarigioni fanno solo guai. Dica al moroso di farsi vedere, che per lo meno si abbiano le idee chiare su quanto accade e che i meccanismi organici siano vera,mente a posto.
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta dottore. La domanda era semplice: è possibile che dopo la rottura del frenulo i rapporti sessuali frontali (per via della conformazione della vagina, non so) siano più complicati e difficili da avere rispetto le altre posizioni? La mia domanda è data dal fatto che negli ultimi mesi da quando gli si è rotto il frenulo, il mio ragazzo vuole fare sempre certe posizioni (tutte quelle dove insomma non ci vediamo in faccia) con il pretesto di non sentire più tanto dal davanti, e col pretesto che dal davanti per via del frenulo che non ha più sente ancora un po' di fastidio in quella zona. La cosa però un po' inizia, come dire, a puzzarmi. Voglio dire: se avesse realmente ancora questo fastidio, non dovrebbe averlo pure nelle altre posizioni?? Oltretutto, cosa che non sopporto, dà a me la responsabilità della sua guarigione, sostenendo fermamente che se io (x lui) decidessi di prendere la pillola, e di aver rapporti quindi senza preservativo, lui di fastidi non ne avrebbe più. Iniziano a puzzarmi come dire di scuse per far l'amore con me, solo come piace a lui. Ho provato a dirgli più di una volta di farsi visitare, ma si rifiuta, passando la responsabilità a me, dicendo ossia: "se lo facessimo senza preservativo il fastidio sparirebbe". Il che mi da quindi da pensare che allora questo fastidio presunto, in realtà non esista..
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non è semplice. Le ho appena detto di far aggiustare quel frenulo. Poi si vede